Per Roberto Napoletano 700mila euro di buonuscita