Agguato San Marco in Lamis, uccisi quattro pregiudicati

E’ salito a quattro il numero delle vittime dell’agguato compiuto da un commando di 4-5 persone nei pressi della ex stazione di San Marco in Lamis, nel Foggiano.

Le vittime avevano tutte precedenti penali. Al momento non sono stati ancora resi noti i loro nomi ma, a quanto si è saputo, due – gli uomini che erano a bordo di un maggiolone – erano di Manfredonia (Foggia) e gli altri due – su un Fiorino – erano di San Marco in Lamis.

L’agguato è avvenuto in un tratto di strada della provinciale 272 che si trova a pochissimi chilometri da San Severo e Apricena, altri due Comuni dove recentemente sono avvenuti omicidi a causa della lotta tra clan per la spartizione degli affari illeciti sul territorio.

Sindaco, episodio terribile  – “Quello che è accaduto è terribile, non ci sono altre parole per descrivere quello che è successo”. Così all’ANSA Michele Merla, sindaco di San Marco in Lamis. “Non ho ancora particolari su quanto avvenuto”, afferma Merla. “C’è nel territorio compreso tra San Marco in Lamis, San Severo e Apricena, tutti comuni poco distanti l’uno dall’altro – aggiunge il sindaco – una lotta di mala e quello che è avvenuto oggi – aggiunge – potrebbe essere, ma non ho alcun elemento, lo sto solo ipotizzando, una scia delle stragi già avvenute di recente sul territorio”.

    © ANSA