Scoperta un torta di 106 anni in Antartide, è in perfette condizioni
Altro che aggiunta di conservanti e utilizzo di tecniche per non far ammuffire i dolci che facciamo in casa, l’ultima scoperta di alcuni esploratori che operano nel Polo Sud renderà vetusta ogni teoria sulla conservazione dei cibi. Gli operatori della neozelandese Antarctic Heritage Trust, infatti, hanno ritrovato una torta alla frutta decisamente datata (ha ben 106) ma in ottimo stato, tanto che se ne sente ancora il profumo…

ANTARCTIC HERITAGE TRUST

Il recupero è avvenuto nella zona di Capo Adare, un promontorio dell’Antartide. Secondo i ricercatori, il dolce è stato portato a così alte latitudini nel corso della cosiddetta spedizione Terra Nova del 1910-1913, guidata dall’esploratore inglese Robert Falcon Scott; ma non sono stati gli uomini della missione novecentesca a preparare la pietanza tra i ghiacci del Polo Nord, bensì la pasticceria britannica Huntley & Palmers.

ANTARCTIC HERITAGE TRUST

La torta, infatti, è stata ritrovata in una scatola di metallo nascosta in un rifugio: se il contenitore è parso essere in cattive condizioni, per il dolce è vero il contrario, tanto che sembra davvero ancora commestibile. “Si tratta di un alimento perfetto per gli esploratori” ha spiegato Lizzie Meek della Antarctic Heritage Trust. “Fornisce un alto apporto di calorie, essenziali per sopravvivere tra i ghiacci. Non è un caso che, ancora oggi, gli esploratori artici non ne facciano a meno”.

ANTARCTIC HERITAGE TRUST

L’associazione che ha realizzato la scoperta ha operato per togliere la ruggine dall’involucro, stabilizzarlo chimicamente e coprirlo. Il team conserva tutti gli oggetti che vengono reperiti al Polo Sud, tanto che per momento i campioni sono ben 1500, raccolti nel giro di un anno. Non c’è dubbio che l’Antartide riserverà altre sorprese.