Questo giornalista che non capisce cosa ci faccia un preservativo in una baby box, riceve una lezione di educazione sessuale

In Scozia il 15 di agosto è stato un giorno particolarmente bello per i neo genitori scozzesi, che hanno accolto con favore la decisione del governo di inviare loro – su richiesta degli interessati – un kit gratuito con tutto l’occorrente per i bebè in arrivo. Ad Edimburgo, però, sono nati i dibattiti intorno all’iniziativa e un giornalista – che intervistava un esponente dell’esecutivo contestando la scelta di inserire anche dei preservativi nel cesto – si è visto rifilare una lezione di educazione sessuale in diretta tv.

A far storcere il naso all’anchorman Jeremy Kyle, presentatore del programma di informazione “Good Morning Britain”, è stata la presenza di una scatola di condom nel baby box, affianco a vestitini, bavaglini e giocattoli per il neonato. La domanda è stata posta da Kyle a Mark McDonald, ministro scozzese per l’infanzia.

McDonald non si è per nulla scomposto all’osservazione del giornalista, rispondendo anzi con competenza: “Serve per far capire a chi è appena diventato genitore che le donne sono molto fertili subito dopo il parto” ha spiegato l’uomo. “In questo modo vogliamo evitare il rischio di nuove gravidanze indesiderate”.

Touché. L’espressione di Kyle alla replica del ministro ha fatto capire che l’anchorman non si aspettava una simile risposta e su Twitter gli utenti si sono scatenati nel commentare – col classico humor inglese – la vicenda.

“Impassibile, McDonald rimette Kyle al suo posto” si legge in un cinguettio, mente una donna ha sottolineato una triste verità: “Abbiamo ogni informazione a portata di clic, ma il sesso rimane ancora un grande mistero per molti”. Come darle torto?