Un grande Belinelli trascina l’Italia ad un successo sofferto sul Montenegro: a Tolosa finisce 67-66

Sesta vittoria consecutiva nel cammino di preparazione per gli azzurri che, dopo Bielorussia, Olanda, Finlandia due volte e Turchia, portano a casa con fatica anche lo scalpo del Montenegro. Nella prima di una serie di tre amichevoli consecutive a Tolosa, in Francia, gli azzurri superano in rimonta i balcanici del grande ex Boša Tanjevic, coach azzurro del titolo europeo del 1999. Domani la formazione allenata da Ettore Messina torna in campo contro il Belgio alle 18, domenica invece appuntamento più probante contro la Francia, alle 20.30. Entrambe le partite andranno in diretta su Sky Sport.

L’inizio di partita per gli azzurri è difficile, complici l’aggressività e la fisicità dei montenegrini: al parziale iniziale di 4-0 dei balcanici risponde Datome con una tripla, ma il copione è chiaro. L’Italia viaggia ad inseguire ed il primo quartro si chiude con il vantaggio del Montenegro per 14-20, grazie anche ad una formazione, quella italiana, che fatica a trovare il ritmo offensivo e la precisione al tiro. Il Montenegro in apertura di secondo quarto tocca il +10 sul 17-27, ma con due liberi di Belinelli ed una tripla di Baldi Rossi gli azzurri tornano sul -5 (22-27), prima che il Montenegro aumenti nuovamente il vantaggio massimo, portandosi prima sul 24-35 e poi sul 24-37. L’Italia soffre tremendamente a rimbalzo, si copre di falli (Datome, Melli e Hackett con tre falli a carico già nel secondo periodo), così Rice nel finale di secondo quarto trova i due punti del +13, parziale con cui si chiude il primo tempo: 26-39.

La sofferenza non si placa nel terzo periodo ma l’Italia inizia a mostrare segni di vita e di presenza in campo: grazie a Datome, Belinelli ed Hackett gli azzurri risalgono sul 43-48 da un 36-48 di partenza, ma al trentesimo il risultato è ancora a favore degli uomini di Tanjevic, sul 46-53. L’Italia esce alla distanza, con un parziale di 13-0 che la porta sul 59-53. Con fatica, e con un paio di canestri irreali di Belinelli, gli azzurri soffrono fino alla fine ma la portano a casa con un risicato 67-66, grazie anche all’ottimo impatto di giocatori come Burns e Pascolo. Il vissuto della partita, a prescindere dal misero punto di vantaggio finale, mostra lacune ma anche un’ottima reazione del gruppo azzurro, che prosegue la sua striscia di successi in avvicinamento a Tel Aviv.
Il tabellino

Italia-Montenegro 67-66 (14-20, 12-19, 20-14, 21-13)

Italia: Hackett 3 (0/1, 1/2), Della Valle ne, Belinelli 24 (3/7, 4/7), Aradori 6 (1/4, 1/5), Filloy 3 (1/5 da tre), Biligha 2 (1/2), Melli 5 (1/2, 1/2), Pascolo 4 (2/2), Cervi, Cinciarini (0/1), Abass 2 (1/3), Baldi Rossi 3 (0/2, 1/2), Burns 5 (1/1 da tre), Datome 10 (2/3, 2/3). All: Messina

Montenegro: Vucevic 7 (3/11), Mihailovic 1 (0/2 da tre), Sehovic 5 (0/1, 1/3), Pavlicevic ne, Radoncic 11 (1/1, 2/2), Todorovic 5 (1/2), Djurisic 7 (1/1, 1/2), Rice 7 (2/6, 0/3), Dubljevic 13 (2/5, 0/1), Barovic 6 (3/5), Djukanovic (0/1, 0/3), Ivanovic 4 (0/1, 1/5), Vranjes ne, Nikolic ne. All: Tanjevic

Arbitri: Hamzaoui, Thepenier, Oliot

Tiri da due Ita 11/27, Mne 13/34; Tiri da tre Ita 12/27, Mne 5/21; Tiri liberi Ita 9/9, Mne 25/37. Rimbalzi Ita 37, Mne 38. Assist Ita 13, Mne 13.