La ragazza che girava nuda per Bologna: “Esperimento per dimostrare che sono tutti buoni”

BOLOGNA – “E’ un esperimento sociale per dimostare che sono tutti buoni. Sono tutti buoni!”. Se l’esperimento ha una qualche validità scientifica è sicuramente presto per dirlo. Nel frattempo, sembra essere questo il motivo che ha spinto una ragazza di 26 anni della Valle d’Aosta a girare nuda per le strade di Bologna lo scorso 27 luglio. I filmati e le foto che la ritraevano senza vestiti hanno fatto il giro del web e delle tv, adesso un nuovo video di quelle ore svela altri dettagli: è la stessa ragazza, infatti, a parlare con un gruppo di persone nel parco della Montagnola e a spiegare i motivi della passeggiata senza veli.


“Vattinni a’ casa”,
dice con un accento sicuramente non bolognese una persona non inquadrata nel nuovo video in questione, che vede la ragazza sorridere e camminare tranquillamente tra i presenti. L’esperimento, ad ogni modo, è già costato caro: tremila euro e rotti di multa. A sua difesa erano partite anche diverse raccolte fondi online, pare non andate a buon fine.