Il primo settembre un asteroide “sfiorerà” la Terra

Il 1° settembre il nostro pianeta verrà “sfiorato” da un corpo celeste di notevoli dimensioni, il più grande da quando la NASA ha cominciato a monitorare le traiettorie degli asteroidi più vicini alla Terra.

3122 Florence, questo il nome con cui è stato identificato l’asteroide, ha un diametro di 4,4 chilometri e passerà a circa 7 milioni di chilometri dalla Terra, una distanza pari a circa 18 volte la distanza tra la Luna e il nostro pianeta. Nessun rischio di impatto, dunque, con l’asteroide che ha impressionato gli scienziati con la sua notevole mole: Paul Chodas, direttore del Centro per lo studio dei Near-Earth Object (CNEOS) della NASA al Jet Propulsion Laboratory di Pasadena, ha infatti precisato che “Anche se molti asteroidi noti sono passati più vicino di quanto farà Florence, tutti sono di dimensioni minori. Florence è il più grande asteroide a passare così vicino al nostro pianeta, da quando è iniziato il programma della NASA per rilevare e tracciare questi oggetti”.

Questo incontro ravvicinato non solo darà un’opportunità agli studiosi per studiare il corpo celeste, ma anticiperà anche il passaggio di un altro asteroide, il 2012 TC4, che in ottobre passerà molto vicino all’orbita terrestre.