Ecco l’albero più vecchio del mondo, nato prima delle piramidi d’Egitto

Che quasi tutti gli alberi siano dotati di una straordinaria longevità è cosa nota, ma la scoperta che in un angolo di mondo esista un pino nato prima che venissero costruite le piramidi d’Egitto ha stupito esperti e semplici amanti della natura. In California, infatti, un esemplare di Pinus longaeva vanta il primato di pianta di antica del globo terrestre, dall’alto dei suoi 5067 anni.
Il pino è stato datato dagli studiosi Ed Schulman e Tom Harlan. L’ubicazione esatta di un albero tanto vetusto, tuttavia, è mantenuta segreta dal servizio forestale degli Stati Uniti, con l’intento di proteggerlo da eventuali atti di vandalismo: incidere il nome del proprio partner in segno d’amore su di un albero millenario sarebbe un vero e proprio sacrilegio. Per questo, in realtà, non esistono foto che immortalano il pino più anziano, ma solo i suoi “fratelli” con qualche centinaio di anni in meno.

Quello che si sa è che si tratta di un esemplare cresciuto sulle cosiddette White Mountains, la catena montuosa che si estende nella California sud-orientale e sconfina con Nevada. Ma cosa ha reso tale esemplare il più duraturo della storia? Il Pinus longaeva più vecchio di sempre risiede sopra i 3mila metri ed è sorto da una terra arida e rocciosa. Proprio le avverse condizioni naturali circostanti hanno fatto che sì che tali esemplari diventassero delle piante durature e forti. Il potente vento che spira nella zona, poi, ha forgiato la sua forma, attorcigliata e particolarmente scarna di foglie e ramoscelli.

Altra caratteristica che ne ha permesso la conservazione per più di 5mila anni è indubbiamente la sua capacità di resistere agli incendi, poiché ogni pino sulle White Mountains nasce a debita distanza dai suoi “fratelli”.

L’albero che si credeva essere il più antico fino ad ora è “Methuselah”, un altro Pinus longaeva, che secondo gli studiosi Ed Schulman e Tom Harlan è vivo da ben 4845 anni. Anche “Methuselah” cresce in California, mentre “Prometeus” – solo un anno più giovane dell’altro esemplare, ma deceduto – sorge in Nevada. Insomma, negli Stati Uniti gli alberi vengono su proprio sani e forti.