Sandie Gilette, una 44enne di Melbourne, Australia, qualche giorno fa è rimasta letteralmente paralizzata nel parcheggio di un centro commerciale per aver rivisto, dopo 10 anni, Russel Jenkin, l’ex marito scomparso improvvisamente nel 2006.L’ultima volta che i due si erano parlati era durante un litigio piuttosto banale, al termine del quale lui decise di uscire di casa e di non tornare mai più, lasciando Sandie da sola con i loro due figli di due e quattro anni. Da allora, nonostante le ricerche, Sandie non ha mai più rivisto suo marito Russel fino a che, a 10 anni di distanza, insieme ai suoi figli non si è ritrovata casualmente in un parcheggio a fissare l’uomo che le aveva spezzato il cuore: “Ho sempre creduto che fosse lì da qualche parte, ma è stato uno shock rivederlo. Non so come spiegarlo, è stato paralizzante. Eravamo così vicini e ci siamo guardati. Mentre lui ha realizzato che eravamo noi, noi abbiamo realizzato che era proprio lui. È stato sbalorditivo”.Scioccata dalla situazione inaspettata, la donna non ha cercato di avvicinare il marito o di parlare con lui: “Avrebbe potuto dirci qualcosa – ha dichiarato Sandie ai media locali – ma cosa diresti a qualcuno che è stato dato per disperso da più di 10 anni?”. Sandie ha comunque deciso di raccontare questa storia per spingere in qualche modo Russel a mettersi in contatto con i suoi due figli: “Se volesse, non sarebbe così difficile rintracciare la famiglia”. Visti i presupposti, però, la donna non è molto fiduciosa che ciò possa accadere.

Sorgente: Va al centro commerciale e ritrova il marito scomparso 10 anni prima – Radio 105