ROMA – Leonardo Bonucci ha parlato della vittoria del Milan contro il Cagliari, e non solo, ai microfoni di Mediaset Premium: «Abbiamo chiuso un ciclo importante. Abbiamo iniziato un percorso di crescita e queste gare fanno bene a questo percorso perché ti fanno capire cosa significa essere squadra nei momenti di difficoltà. Ci siamo un po’ complicati la vita dopo il vantaggio, ci siamo allungati ma poi siamo stati bravi nella ripresa a reagire. Dove può arrivare questo Milan? Noi dobbiamo vivere di giorno in giorno. Dobbiamo migliorare, siamo tanti giocatori nuovi ma dobbiamo far tornare grande il Milan. Siamo ancora all’inizio, dobbiamo essere più squadra. Non guardiamo gli altri, Napoli e Juve sono un gradino sopra di noi ma noi dobbiamo avere la voglia di puntare a qualcosa di grande. Siamo un grande gruppo perché pur restando insieme da poco sembra che ci consociamo a memoria.

NIENTE VAR PER BONUCCI: L’IRONIA DEL WEB – LA FASCIA DI CAPITANO

«Infastidito dalle parole di Raiola sulla fascia promessa a Donnarumma? Non mi hanno infastidito per niente, auguro a Gigio di diventare il capitano del Milan fra cinque anni quando scadrà il mio contratto. I gol di Cutrone? Dal primo giorno che sono arrivato ho visto in lui le movenze del grande attaccante. Somiglia moto a Belotti nei movimenti, è un bravissimo ragazzo che ascolta sempre i consigli dei più esperti: credo che sarà un grandissimo bomber. Questo Milan come la Juve di sei anni fa? Un po’ la ricorda perché anche lì arrivarono molti giocatori. Ma noi siamo il Milan, dobbiamo lavorare e diventare ancora più squadra. Ringrazio i tifosi per il grande entusiasmo, ora tocca a noi continuare ad alimentare questo fuoco e questa passione».

Sorgente: Bonucci: «Fascia di capitano a Donnarumma? Quando mi scade il contratto» – Corriere dello Sport