Il 62enne è ricoverato in terapia intensiva al San Raffaele di Milano. Solo l’intervento di Lucio Rizzica gli ha evitato la morte

E’ uno dei volti noti dei commentatori tv per quanto riguarda il ciclismo. E ora lotta per sopravvivere. Un infarto ha colpito lunedì negli studi tv milanesi di Sky Sport 24 Riccardo Magrini, 62 anni, ex ciclista ed ex dirigente sportivo.

Si è salvato grazie al tempestivo intervento di uno dei giornalisti della tv satellitare, Lucio Rizzica, che gli ha praticato un massaggio cardiaco e la respirazione bocca a bocca, in attesa dell’arrivo dell’ambulanza, che lo ha portato al San Raffaele dove è ricoverato in terapia intensiva e tenuto in coma farmacologico. Nel pomeriggio di oggi verrà valutata la situazione per capire come procedere con la terapia.

Il racconto

«Abbiamo capito immediatamente che la cosa era gravissima, al limite della disperazione», racconta a tuttobiciweb.it Giovanni Bruno, già direttore di Sky e grande amico di Magrini. «Abbiamo passato momenti di assoluto panico – ha aggiunto – ma abbiamo immediatamente chiamato i soccorsi sanitari, mentre Lucio Rizzica gli ha effettuato il massaggio cardiaco e la respirazione bocca a bocca. Io non sentivo i battiti cardiaci, eravamo davvero disperati. Poi – conclude Bruno – sono arrivati i soccorsi e Riccardo è stato trasportato al San Raffaele».

Successi

Magrini, ciclista professionista dal 1977 al 1986, aveva indossato le maglie della Fiorella Mocassini, della Magniflex, della Inox Pran e della Metauro Mobili Pinarello. I momenti più belli della sua carriera sono legati alla vittoria del Giro della Provincia di Reggio Calabria nel 1982 e delle due tappe vinte, una al Giro d’Italia e una al Tour, nel 1983. Da direttore sportivo le maggiori soddisfazioni sportive: ha infatti guidato nel 2002 Pantani alla Mercatone Uno e nel 2004 Cipollini.

Sorgente: Riccardo Magrini, malore: colpito da infarto negli studi di Sky – Corriere.it