Alle 19.30 a Toledo, in Spagna, gli azzurri inaugurano il nuovo biennio in amichevole con la Spagna, che poco più di due mesi fa ci ha estromesso in semifinale dagli Europei. Tante novità, tra cui Cutrone, ed una costante, ossia il ct Di Biagio al terzo ciclo consecutivo.

Come ogni due anni, oggi è l’alba di un nuovo giorno per l’Under 21 azzurra. Reduce da quella che si può benissimo considerare una delusione europea, con la sconfitta maturata in semifinale con la Spagna in Polonia, è proprio dalla Spagna che riparte il ciclo degli Azzurrini, con un denominatore comune rispetto agli ultimi due cicli. Parliamo di Luigi Di Biagio, confermato in panchina anche per il prossimo biennio, che porterà agli Europei di casa del 2019. Una fiducia che Tavecchio gli ha rinnovato, si può dire anche a sorpresa, ad inizio mese: a sorpresa perché, risultati compresi vista la qualità del materiale a disposizione, non ha mai convinto realmente.

Il biennio che si appresta ad iniziare sarà particolare, inedito: è tale perché l’Italia, in quanto paese ospitante degli Europei nel 2019, non dovrà affrontare il percorso di qualificazione alla manifestazione continentale. Un peso in meno, forse, ma che allo stesso tempo sancirà l’assenza di test realmente probanti per valutare il gruppo. Saranno due anni di partite amichevoli, le prime due in programma proprio in questi giorni. Un effetto boomerang, specialmente se si considera che nel 2019 ci sarà in palio anche la qualificazione alle Olimpiadi, manifestazione a cui l’Italia manca calcisticamente da Pechino 2008.

Gli Azzurrini muoveranno i loro primi passi stasera a Toledo, storica città spagnola che alle 19.30 battezzerà gli azzurri proprio contro la rinnovata formazione di Celades, dopo la sconfitta in finale europea con la Germania. Un’amichevole, a cui farà seguito quella di lunedì sera alle 21.15 al Tombolato di Cittadella contro la Slovenia. L’organico è rinnovato, sono addirittura sette i giocatori alla primissima convocazione in Under 21: parliamo di Claud Adjapong (Sassuolo), Gianluca Mancini (Atalanta), Gian Filippo Felicioli (Verona), Nicolò Barella (Cagliari), Patrick Cutrone (Milan), Riccardo Orsolini (Atalanta) e Luca Vido (Atalanta). Tanti comunque i volti nuovi, come è normale che sia al primo chilometro di un nuovo viaggio, molto di questi reduci dall’esperienza del Mondiale Under 20 chiuso in semifinale contro l’Inghilterra campione. Dalla formazione di Chicco Evani sono saliti di grado Luca Vido, Andrea Favilli, Riccardo Orsolini, Giuseppe Pezzella, Gian Filippo Felicioli, Rolando Mandragora e Nicolò Barella. Segnale quest’ultimo di una positiva continuità tra i cicli nazionali. Ci sono poi alcuni elementi d’esperienza come Federico Chiesa, Alberto Cerri, Manuel Locatelli e Davide Calabria che hanno già fatto parte in pianta stabile del biennio scorso e che saranno a disposizione di Di Biagio fino al 2019.

Un profilo da tenere particolarmente in considerazione è quello di Patrick Cutrone, che sta vivendo un momento di forma straordinario nel Milan e, alla primissima convocazione con l’Under 21, si presenta come la vera stella di questa formazione, insieme a Federico Chiesa. Quattro gol ufficiali nel Milan tra Europa League e campionato, una fame di gol che gli sta facendo scalare le gerarchie di mister Montella. Ed un biglietto di presentazione in Under 21 di tutto rispetto, che gli varrà sicuramente una maglia da titolare in questo esordio.

” Sto vivendo un sogno sento la fiducia intorno a me e spero di continuare così. Ringrazio mister Di Biagio per le belle parole spese su di me, mi onora essere accostato a Belotti “

SPAGNA (4-2-3-1): Sivera; Lirola, Merè, Saenz, Aaron; Merino, Rodrigo; Soler, Ceballos, Pedraza; Mayoral. All. Celades.

ITALIA UNDER 21 (4-2-4): Audero; Pezzella, Bonifazi, Romagna, Calabria; Locatelli, Mandragora; Chiesa, Cerri, Cutrone, Orsolini. All Di Biagio

Convocati Italia

Portieri: Emil Mulyadi Audero (Venezia), Lorenzo Montipò (Novara);
Difensori: Claud Adjapong (Sassuolo), Kevin Bonifazi (Torino), Arturo Calabresi (Spezia), Davide Calabria (Milan), Gianluca Mancini (Atalanta), Giuseppe Pezzella (Udinese), Gian Filippo Felicioli (Verona), Filippo Romagna (Cagliari);
Centrocampisti: Nicolò Barella (Cagliari), Manuel Locatelli (Milan), Rolando Mandragora (Crotone), Alessandro Murgia (Lazio);
Attaccanti: Alberto Cerri (Perugia), Patrick Cutrone (Milan), Federico Chiesa (Fiorentina), Andrea Favilli (Ascoli), Riccardo Orsolini (Atalanta), Simone Palombi (Lazio), Vittorio Parigini (Torino), Daniele Verde (Verona), Luca Vido (Atalanta).

Leave a Reply

Your email address will not be published.