L’energia elettrica non è un bene “indispensabile alla vita” e chi si allaccia abusivamente alla rete sostenendo di non avere i soldi per la bolletta non può essere scusato per aver agito spinto dallo “stato di necessità”.    Lo sottolinea la Cassazione confermando la condanna (l’entità non è nota) per furto di energia elettrica nei confronti di una donna pugliese dichiaratasi sfrattata, senza lavoro e con una figlia incinta.Per l’alta Corte, l’elettricità procura “agi e opportunità” ma non averla non mette a rischio l’esistenza.

Sorgente: Cassazione: l’energia elettrica non è indispensabile – Cronaca – ANSA.it

Leave a Reply

Your email address will not be published.