Il futuro può attendere, ancora una volta. Rafa Nadal schiaccia in un’ora e 36 minuti Andrey Rublev nella partita più facile del suo torneo. La durata dell’incontro, degna di un femminile o comunque di un match al meglio dei tre set, riassume perfettamente la supremazia del maiorchino, un giocatore trasformato rispetto alla prima settimana.

Carreño Busta non si ferma più, prima semifinale slam: Schwartzman mai in partitaLo spagnolo, capace di alzare il livello con il passare dei giorni e dei turni, domina dal primo all’ultimo punto: il russo, nell’impossibilità di reggere lo scambio da fondocampo, si ritrova prigioniero del suo unico schema di gioco e impotente per l’incapacità di trovare un piano B, delle soluzioni alternative che ancora mancano al suo repertorio. Il 19enne, condannato a fine partita da 18 vincenti e 43 gratuiti, non riesce a regalare al pubblico di casa una partita: il suo idolo, in un altro sport, avrebbe potuto terminare l’incontro per ko tecnico

Il pugile Rafa, modello riferimento per il giovane Andrey, rende così superflua la cronaca di una sfida finita 6-1, 6-2, 6-2. Curiosamente la sua prima apparizione nel major newyorkese è datata 2003 contro Fernando Vicente, l’attuale coach di Andrey Rublev: la lezione odierna servirà a entrambi per poter impostare il futuro di questo 19enne, protagonista comunque di un buon torneo culminato con le eliminazioni di Dimitrov e Goffin. Alla fine, però, il giovane moscovita ci ricorda ancora una volta quanto siamo stati fortunati.

Se, infatti, un nuovo atleta si affaccia a questa disciplina con ambizioni di gloria, i grandi “vecchi”, Federer e Nadal, difficilmente sprecano l’occasione per ricordarci quello che sono stati, quello che sono tuttora e il valore di questi ragazzi che, invece, devono ancora fare parecchia strada per sperare un giorno di emulare i fenomeni di una generazione d’oro. Chi si aspettava di più – anche comprensibilmente – da questo esponente della Next Gen, si metta dunque il cuore in pace: per ora il tennis è una materia da nostalgici e se Rafa è in semifinale, a Federer manca ancora un ultimo, difficile, passo. Se Roger batterà Del Potro il primo Federer-Nadal della storia agli US Open sarà realtà e materia dei sogni.

Sorgente: Nadal demolisce Rublev e attende Federer o Del Potro in semifinale – US Open 2017 – Tennis – Eurosport