«Correre a Misano senza Valentino non sarà la stessa cosa». Maverick Vinales dice quello che tutti pensano: fra quattro giorni si corre il Gp di San Marino, il Gran Premio di casa del “Dottore” che però dovrà, gioco forza, guardarlo in tv e alzare bandiera bianca dopo il brutto incidente (frattura tibia e perone) della scorsa settimana.«Purtroppo saremo a Misano senza il mio compagno di squadra Valentino ed è un vero peccato – dice il pilota spagnolo – Questo è un Gp molto speciale per lui. Gli auguro un rapido recupero e spero di rivederlo ai box il più presto possibile». Lui, il grande assente, ringrazia tutti per l’affetto e il sostegno ricevuti in questi giorni e ribadisce di voler tornare in pista «il prima possibile», anche se – riconosce con sereno equilibrio – il tempo di recupero non è breve, ma farò tutto il possibile per tornare il prima possibile.«È un vero peccato non poter essere presente al mio Gp di casa – scrive il nove volte iridato in una nota pubblicata sul sito della Yamaha – Ero ansioso di poter gareggiare davanti ai miei tifosi perché a Misano c’è sempre una atmosfera speciale. Purtroppo devo curare l’infortunio e la squadra mi sta sostenendo nella riabilitazione. Fortunatamente non sto troppo male e sono già riuscito ad iniziare un po’ di leggera fisioterapia. Devo ringraziare tutti per l’affetto che mi hanno mostrato in questi giorni. A presto!», conclude il Dottore che farà il tifo per il compagno di squadra o magari per Andrea Dovizioso, che lo precedono nella classifica iridata.«Siamo molto motivati dopo il podio di Silverstone e stiamo lavorando nella giusta direzione – spiega Vinales – Sto cominciando ad avere le stesse sensazioni in sella alla mia M1 che avevo a inizio stagione e questo mi dà tranquillità e mi permette di concentrarmi al massimo». A rendere fiducioso il pilota spagnolo sono anche i risultati dei test fatti proprio sulla pista di Misano qualche settimana fa e dove, dice, «abbiamo avuto risposte incoraggianti e abbiamo migliorato molte cose del set-up, quindi proverò come sempre a dare il mio 100% per portare un nuovo alla vittoria alla Yamaha».Ottimismo condiviso anche dal team director della casa giapponese, Massimo Meregalli: «Dopo i test di Misano, quasi tre settimane fa, abbiamo avuto un ottimo weekend a Silverstone. Maverick è fiducioso e concentrato al 100% e cercherà di ottenere il massimo dei punti a Misano, considerato che la classifica del campionato è di nuovo accorciata e quindi siamo davvero in attesa di questo appuntamento. Peccato per l’incidente di Valentino che ha gettato una nuvola grigia sull’evento: lui ci mancherà, gli auguriamo il meglio e attendiamo con ansia di rivederlo il più presto possibile».La Yamaha dovrà guardarsi come sempre dalla Honda e da Dani Pedrosa, che sulla pista romagnola un anno fa vinse: «Ho un buon ricordo di Misano – dice il numero 26 – «Non vedo l’ora di correre, è una pista che mi piace. Ci sono sempre tantissimi appassionati e un’atmosfera incredibile. Un paio di settimane fa abbiamo fatto un test che è andato abbastanza bene, e speriamo che ci aiuterà a far andare le cose nella giusta direzione fin dall’inizio del weekend».

Sorgente: Niente gp di san marino – Valentino Rossi: «Il recupero non è breve, ma tornerò il prima possibile» | Sport | Il Secolo XIX