L’uragano Irma si è abbattuto sui Caraibi e ha portato devastazione. Secondo quanto riferito dai media locali, quasi il 90% delle strutture dell’isola di Barbuda sarebbe stata distrutta. Ad ora il bilancio è di sette vittime, tra cui un bimbo di due anni. Lo ha riferito il primo ministro dell’isola caraibica, Gaston Browne, spiegando che il piccolo ha perso la vita mentre con la sua famiglia cercava di fuggire dall’uragano che ha devastato la sua casa. Browne ha detto che il 60% dei 1.400 abitanti di Barbuda è ora senzatetto. Dopo Irma sono in arrivo altri due uragani, Jose e Katia.Secondo le Nazioni Unite, l’impatto di questo mostruoso uragano potrebbe riguardare 37 milioni di persone. Con venti che sfiorano i 300 chilometri orari ha toccato terra per la prima volta ieri notte a Barbuda, distruggendo il 95% delle abitazioni e uccidendo almeno una persona. Altre sei vittime sono state registrate a Saint Martin, secondo quanto riferito dal prefetto della Guadalupa, Eric Marie. Michael Joseph, della Croce Rossa, ha parlato di uno sfacelo “senza precedenti” a Barbuda mentre Antigua è stata risparmiata. Irma dovrebbe raggiungere la Florida domenica.L’ultimo aggiornamento del National Hurricane Center segnala che l’uragano ha superato le Isole Vergini britanniche dove l’allerta è rientrata mentre resta in piedi a Porto Rico, nella Repubblica Dominicana, a Haiti, a Cuba, alle Bahamas e nelle isole Turks e Caicos dove dovrebbe arrivare questa sera.La forza di Irma, con venti a 296 chilometri orari, resta categoria 5, ovvero la massima. Per la prima volta da 7 anni nell’Atlantico si sono formati tre uragani contemporaneamente. Oltre ad Irma incombono anche Jose e Katia. Il presidente francese, Emmanuel Macron, dopo aver partecipato alla cellula di crisi al ministero dell’Interno ha previsto “un bilancio duro e crudele”.

Sorgente: Irma devasta i Caraibi: almeno 7 morti