È possibile prenotare due tipologie di percorso, uno da 4 ore e uno, ancora più “duro”, da 7 ore, che però sembra non sia mai stato completato da nessun partecipante. I temerari che sceglieranno di entrare devono essere consapevoli che andranno incontro a costrizioni fisiche e psicologiche, percosse e “aggressioni”: gli potrà essere imposto di mangiare cibi disgustosi e di entrare in contatto con ragni, serpenti e scarafaggi. È per questo che tutti coloro che vogliono partecipare devono per forza accettare di portare a termine la propria esperienza, qualsiasi cosa succeda dentro la McKamey Manor.I creatori di questo luogo da incubo hanno dichiarato di aver avuto l’idea di aprire questa casa degli orrori per superare ampiamente il livello di tutti gli spettacoli horror mediocri cui hanno assistito in giro per il mondo. Stando ad alcune critiche che aleggiano intorno a questo luogo, sembra proprio che ci siano riusciti: alcuni infatti hanno definito questa esperienza troppo crudele e ai limiti della moralità, mentre il proprietario, il Sig. Russ, ha persino ricevuto delle minacce di morte.

Sorgente: McKamey Manor, ecco la casa degli orrori più estrema del mondo – Radio 105