Cani troppo rumorosi che abbaiano di continuo: purtroppo a volte è uno scenario comune e che crea numerosi problemi tra i vicini di casa, alcuni dei quali decidono poi di passare alle vie legali. Sebbene però i provvedimenti da prendere possano essere i più disparati, la Corte d’appello dell’Oregon è ricorsa a quello più drastico, disponendo che vengano tagliate le corde vocali di due mastini tibetani per mettere fine ad una faccenda che dura da anni.Tutto è iniziato infatti nel 2002, quando Karen e John Updegraff, una coppia di Rogue River, ha deciso di allevare in casa due mastini tibetani. È da allora che è scoppiata una vera e propria battaglia legale: i vicini di casa, Debra e Dale Krein, hanno deciso di sporgere denuncia perché i due cani, abbandonati per lungo tempo in casa, abbaiavano incessantemente.La coppia proprietaria degli animali è stata redarguita due volte, nel 2004 e nel 2005, per «violazione delle regole locali sulla gestione dell’allevamento e per aver consentito ai loro cani di abbaiare a lungo e spesso». I due sostenevano che la loro fosse una fattoria e non una casa, per cui le regole della Contea non dovevano essere applicate. Tuttavia la Corte, accertato che la loro non fosse effettivamente una fattoria, ha imposto agli Updegraff una multa di 400 dollari, oltre allo spostamento dei due cani in altra zona.Tutto sarebbe potuto terminare nel più pacifico dei modi se non fosse che gli Updegraff hanno fatto orecchie da mercante, rendendo la vita dei vicini un incubo. I danni subiti da questi ultimi non derivavano, infatti, solo dal disturbo dei cani ma si ripercuotevano anche sulla vita sociale: i figli non potevano più giocare in giardino e gli amici si rifiutavano ormai di andare a trovarli. Da qui la seconda denuncia. Le motivazioni della difesa degli Updegraff lasciano perplessi: «I cani sono miei dipendenti  – asserisce Karen – Non teniamo i cani per molestare i vicini, ma per proteggere le nostre pecore. Il passo successivo è passare alla pistola, ma non voglio usarla se ho i miei mastini come protezione».La legge, però, nel 2015 ha dato nuovamente torto agli Updegraff, condannandoli al pagamento di ben 238 mila dollari di danni ai Krein. L’ancor più recente sentenza però, ha lasciato spazio alle polemiche: a pagare questa volta non è la coppia, ma i poveri cani abbandonati a se stessi. Il giudice ha infatti ordinato che vengano tagliate le corde vocali dei due mastini.Una decisione che sta facendo molto discutere e che ha fatto insorgere le associazioni animaliste.

Sorgente: Sentenza choc nell’Oregon: “Vengano tagliate le corde vocali di due cani perché disturbano i vicini” – Radio 105