7Carolina Kostner si appresta a vivere una stagione densa di grandi appuntamenti. Se le gare del Grand Prix di pattinaggio artistico e gli Europei d Mosca rappresenteranno delle tappe di passaggio verso il grande obiettivo delle Olimpiadi Invernali di Pyeongchang 2018, a fine marzo l’azzurra sarà la stella più attesa ed acclamata ai Mondiali che si svolgeranno a Milano.

“Ci aspettano tanti appuntamenti importanti: io e i miei colleghi non vediamo l’ora di partire, per cercare di raccogliere quello che abbiamo seminato negli ultimi mesi. Sappiamo che si tratta di una stagione imporntante. Sapere che il Mondiale sarà qui in Italia, a Milano, è una cosa favolosa, che ci accompagnerà per tutta la vita.”La 30enne altoatesina ha intrapreso lo scorso anno una nuova carriera agonistica dopo due anni di stop, tornando sin da subito a livelli eccelsi, con tanto di medaglia di bronzo vinta ai Campionati Europei. Ora l’asticella, inevitabilmente, si alzerà ulteriormente. Ad un’età in cui la stragrande maggioranza delle pattinatrici ha già smesso, Carolina cercherà come sempre di sfruttare classe, eleganza e carisma per battagliare ad armi pari con le giovanissime rivali.” Le medaglie più belle sono quelle invisibili, quelle che tu vivi sentendo il tifo di casa, che ti incoraggia e ti fa sentire bene. L’onore, il privilegio che senti quanto rappresenti il tuo Paese e che senti quando ti pupi esibire davanti alla tua gente.”Una stagione che la fuoriclasse italiana vuole affrontare senza pressioni, cercando in primis di assaporare fino in fondo ogni emozione dello sport che continua ad amare con tutta se stessa. A tal punto da non chiudere la porta ad un proseguimento della carriera agonistica anche oltre la stagione 2018.” Non è detto che sarà il mio ultimo anno, non lo sono ancora. “

Sorgente: Carolina Kostner: “Le medaglie più belle sono quelle invisibili. Smetto? Non è detto…” – Pattinaggio Artistico – Eurosport

Leave a Reply

Your email address will not be published.