I nerazzurri battono la neopromossa grazie al quinto gol in campionato dell’argentino e alla magia del croato.

La coppia terribile dell’Inter piega la SPAL in una gara che al Meazza mancava da quasi 50 anni. Un rigore dell’argentino, decretato giustamente grazie alla VAR (anche se con rilevante ritardo) e un sinistro divino del croato fissano il 2-0 che spedisce i nerazzurri in testa alla classifica a punteggio pieno. Gli estensi fanno bella figura e la manovra dell’Inter deve migliorare, ma l’impronta di Spalletti si vede distintamente. Icardi e Perisic, nelle otto reti realizzate finora, hanno sempre messo lo zampino con gol, assist o entrambe le cose in contemporanea: il segnale è piuttosto chiaro.

La cronaca della partita

Gagliardini chiede e ottiene l’uno-due con Icardi: pallone sul fondo di un soffio. Da una dormita della difesa nerazzurra, Paloschi approfitta di un pallone proveniente da rimessa laterale: la torsione è buona, ma il tiro è sporco. Ancora Gagliardini ci prova da fuori area senza inquadrare lo specchio. Perisic calcia debolmente dopo una combinazione con Joao Mario, ma al 22′ lo stesso Joao Mario viene atterrato in area da Vicari: per Gavillucci è punizione dal limite, la VAR interviene con lentezza (5 minuti) e corregge. Icardi dal dischetto non perdona al 27′. L’attaccante sfiora la doppietta mentre Gomis vola sul missile di Candreva. Paloschi ha la chance del pari, ma non è preciso a fine primo tempo.

Nella ripresa Perisic spara alto un invito di Joao Mario. Salamon di testa gira una punizione di Viviani e per poco non sorprende Handanovic, ma era fuorigioco. Skriniar da 35 metri colpisce la traversa con un tirone improvviso, Gomis era battuto. A chiudere la pratica è Perisic all’87’: cross di D’Ambrosio e sinistro sotto la traversa del croato. Eder in tuffo sfiora il 3-0 con un’incornata.

La statistica chiave

8 – Tutti gli 8 gol dell’Inter in questa Serie A hanno visto il coinvolgimento, con gol o assist, di almeno uno tra Icardi e Perisic.

Il migliore in campo

Mauro Icardi : segna il quinto gol in campionato, dialoga con i compagni e permette gli inserimenti dei centrocampisti. Innesca Joao Mario in occasione del rigore e migliora nei movimenti offensivi a vista d’occhio.

Il peggiore in campo

Francesco Vicari: dei tre è il difensore più in difficoltà tra gli ospiti e ha il demerito di procurare il rigore dell’1-0 per il fallo su Joao Mario.

La dichiarazione

Roberto Gagliardini: “Era una partita delicata contro una squadra che ha entusiasmo. Dopo la pausa non è mai facile, ma tutti corriamo l’uno per l’altro e ci sacrifichiamo. Spalletti ha dato la sua impronta”.

Il tabellino

Inter (4-2-3-1): Handanovic; D’Ambrosio, Miranda, Skriniar, Dalbert; Gagliardini, Borja Valero (77’ Vecino); Candreva (88’ Eder), Joao Mario (66’ Brozovic), Perisic; Icardi. All. Spalletti

SPAL (3-5-2): Gomis; Vaisanen, Vicari, Salamon; Lazzari, Schiattarella, Viviani (85’ Bonazzoli), Mora (77’ Grassi), Costa; Paloschi (65’ Antenucci), Borriello. All. Semplici

Arbitro: Claudio Gavillucci della Sezione di Latina (Var: Mazzoleni)

Gol: 27′ rig. Icardi (I), 87′ Perisic (I)

Note: ammoniti Vicari, D’Ambrosio, Mora, Gagliardini

Sorgente: Icardi-Perisic: Inter a punteggio pieno, SPAL battuta 2-0 – Serie A 2017-2018 – Calcio – Eurosport

Leave a Reply

Your email address will not be published.