I prodotti italiani d’eccellenza italiana diventano sempre più stranieri. L’ultimo della serie è l’Aceto Balsamico di Modena, tra i più noti al mondo e che gode dell’Indicazione Geografica Protetta dell’Unione Europea proprio in virtù della sua unicità di tradizione, provenienza e alta qualità.Acetum spa, il principale produttore italiano del prodotto, è stato acquisito dall’Associated British Foods (Abf), multinazionale quotata al London Stock Exchange e nota per il marchio Twinings. Il gruppo britannico, infatti, annuncia di aver trovato un accordo per poter inglobare la società nel suo gruppo diversificato. L’operazione dovrà, però, ricevere il via libera definitivo con l’autorizzazione delle Autorità Antitrust in Germania e in Austria.Acetum spa produce anche glasse balsamiche, aceto di vino e di mela e altri condimenti. Nel 2016 ha realizzato vendite per 103 milioni Euro in oltre 60 mercati internazionali. Cambio di proprietà, ma non di vertici: Cesare Mazzetti rimarrà Presidente e Marco Bombarda continuerà a lavorare come direttore del business. Il gruppo si allarga: i marchi di Acetum includono Mazzetti, leader del settore in Germania e Australia, ma anche Acetum e Fini.Clessidra ha rilevato l’80% del capitale della società, mentre il restante 20% è stato venduto dai soci fondatori di Acetum, Cesare Mazzetti e Marco Bombarda. L’operazione secondo esperti del settore verrebbe circa 300 milioni di euro, ovvero 3 volte i ricavi complessivi del 2016.Dopo quest’operazione, sottolinea la Coldiretti, tre marchi storici del Made in Italy alimentare su quattro sono in mano a società straniere. Così il presidente della Coldiretti Roberto Moncalvo commenta la cessione della società emiliana:”Purtroppo il cambiamento di proprietà ha significato spesso lo spostamento delle fonti di approvvigionamento della materia prima a danno dei coltivatori italiani che offrono un prodotto di più alti standard qualitativi. Ciò ha portato anche allo svuotamento finanziario delle società acquisite, delocalizzazione della produzione, chiusura di stabilimenti e perdita di occupazione”.

Sorgente: L’aceto balsamico di Modena passa in mano agli inglesi. L’operazione varrebbe 300 milioni di euro

Leave a Reply

Your email address will not be published.