Nella città toscana colpita dall’alluvione si cercano ancora due dispersi. Il maltempo si sposta al Sud

Il presidente del Consiglio, Paolo Gentiloni, cerca di stemperare le polemiche dopo che il sindaco di Livorno, Filippo Nogarin, e il presidente della regione Toscana, Enrico Rossi, hanno battibeccato riguardo l’alluvione che ha colpito Livorno. “A Livorno invito tutte le istituzioni a collaborare senza fare polemiche, mettendo al centro la comunità”. Il premier ha ricordato “la tragedia” avvenuta nella città toscana inaugurando una scuola nel Milanese. “Alle vittime va non solo il pensiero ma la solidarietà di tutto il Paese”, ha aggiunto.

Anche la presidente della Camera, Laura Boldrini, ha chiesto uno stop alle polemiche: “Questo non è il tempo delle polemiche. Pensiamo alle persone più che a scaricare responsabilità. In Italia l’emergenza numero uno è la messa in sicurezza del territorio”.

“Il cambiamento climatico – ha ggiunto – non può solo più essere considerato tema di dibattito, ma si deve passare ai fatti con politiche tutte improntate ala salvaguardia ed alla messa in sicurezza del nostro ambiente e del nostro territorio”.

Su Livorno è intervenuto anche il MoVimento 5 stelle attraverso il blog di Beppe Grillo: “Tutto il MoVimento 5 Stelle si stringe attorno alle famiglie dei cittadini di Livorno vittime della recente alluvione: a loro vanno le nostre più sentite condoglianze”. Nel post si legge ancora: “Al sindaco labronico Filippo Nogarin e alla sua squadra diciamo ‘coraggio’ e ci mettiamo a disposizione per tutto quanto quanto è nelle nostre possibilità”.

Si cercano due dispersi. Potenziato dalla mattina il dispositivo di ricerca anche a mare, attivo già da domenica, delle due persone ancora disperse: si tratta di Gianfranco Tampucci, 67 anni, e di Martina Bachini, 34, il cui marito domenica è stato trovato e salvato nel torrente Ardenza, aggrappato a dei tronchi, a due chilometri dalla loro abitazione che si trova nel rione Collinaia.

La direzione marittima della Toscana, in stretto coordinamento con la struttura di emergenza della prefettura, sta coordinando l’intervento dei mezzi navali di superficie e subacquei della guardia costiera e dei vigili del fuoco, compreso un elicottero della base aeromobili di Sarzana e il nucleo sommozzatori guardia costiera di Genova.

Lo specchio di mare interessato è quello antistante il litorale sud di Livorno, nell’ipotesi che i due corpi siano stati trascinati al largo dalla piena del rio Ardenza.

Sulla terraferma invece le forze in campo dei pompieri sono 90 unità. A Livorno, oltre al personale locale dei vigili del fuoco, sono presenti rinforzi dai comandi della regione, Arezzo – Firenze – Grosseto – Lucca – Massa – Siena, e da fuori regione, Ancona Bologna e Modena. Il numero delle richieste di soccorso è continuato a salire e questa mattina, gli interventi in attesa sono 250. Previsto inoltre l’arrivo di 130 volontari della protezione civile da Emilia Romagna e Liguria.

Maltempo si sposta al Sud. Intanto è ancora previsto forte maltempo su estremo nordest e su parte del centrosud. Accumuli locali anche intorno ai 100 litri di pioggia per metro quadrato. Venti burrascosi al Sud e sulle isole con raffiche vicino a 100 chilometri orari nell’est della Sardegna. Mentre martedì la situazione migliorerà al Centrosud, molto instabile al nordest.

Sorgente: Paolo Gentiloni: “A Livorno collaborazione senza polemiche”