Tre furgoni rubati a Milano, in altri tempi non avrebbero fatto notizia. Da quanto sono diventate l’ultima arma per diffondere il terrore, come a Barcellona, Berlino e sul lungomare di Nizza, queste vetture hanno necessariamente calamitato l’attenzione da parte delle forze dell’ordine. Le vetture, modello Ducato con il logo Dhl, ditta di spedizioni internazionali, sono stati sottratte alla società tedesca nel capoluogo lombardo tra il 4 e il 6 settembre.Del caso se ne sta occupando questore di Milano, Marcello Cardona, che, tra il 7 e il 9 di settembre, ha inoltrato una comunicazione riservata alla Digos, carabinieri e guardia di finanza, proprio per chiedere di continuare a mantenere alto il livello di allerta terrorismo. L’informazione è stata comunicata a tutte le forze dell’ordine della città e alle centrali, ma senza generare allarmismi. Gli investigatori, infatti, non escludono che i furgoni possano essere stati rubati a scopo di rapina.L’attenzione resta massima verso tutti gli eventi considerati “a rischio”, tra cui proprio il furto di mezzi pesanti e suv. Da via Fatebenefratelli, sede della questura milanese, precisano che la comunicazione “rientra in un normale scambio di informazioni” tra questure italiane e ministero, una prassi dopo gli ultimi attentati attuati proprio con l’uso di furgoni.

Sorgente: Tre furgoni con il logo Dhl sono stati rubati a Milano. Massima l’allerta per paura di nuovi attacchi terroristici