“Se verrò eletto in Parlamento presentati con questo volantino nel mio ufficio riceverai due euro. Se poi hai anche caricato una foto su Facebook o Instagram assieme al volantino, allora riceverai un altro euro”. È quanto si legge sulle lettere, arrivate in 150 cassette di abitanti della circoscrizione della Sassonia Anhalt prima che l’invio di ulteriori volantini venisse fermato.Il mittente era Jörg Schnurre, candidato al Bundestag il prossimo 24 settembre per i liberali dell’FDP. “L’azione di Schnurre è un atto isolato non coordinato con il partito ed è importante che sia fermata immediatamente” ha dichiarato il leader Christian Lindner. “È stato un errore, posso scusarmi di quanto fatto. Non ho esaminato la questione da un punto di vista legale” ha dichiarato Schnurre alla Die Welt.A seguito della rivelazione, molto dibattuta anche su Twitter grazie al post della candidata dei Verdi Steffi Lemke, Schnurre è stato ricevuto dalla Polizia per chiarire la sua posizione. Ai sensi del paragrafo 108 del codice penale tedesco che vieta di offrire doni o altri vantaggi ad un elettore in cambio del voto, rischia da una sanzione pecuniaria a 5 anni di carcere.Trentasette anni, a capo di una start-up, ma già impegnato in politica, Schurre aspetta che il suo partito si esprima sulla sua estromissione o meno dalla formazione.”Volevo solo dare indietro qualcosa all’elettorato. È stata un’idea che mi è venuta con gli amici. Atri partiti danno in cambio penne o mele. Io ho pensato: perché stampare fogli che poi la gente butta via? È uno spreco di denaro. La gente dice che noi politici non facciamo nulla per loro. E così ho pensato ad un approccio innovativo”.

Sorgente: Jörg Schnurre candidato dei liberali in Germania: “Dopo le elezioni venite con il mio volantino e vi darò 2 euro”

Leave a Reply

Your email address will not be published.