Masha, dopo aver analizzato il fatto che lei e Serena non sono amiche e finché saranno in attività non lo saranno mai, racconta qualche aneddoto inedito, come quello che riguarda la finale di Wimbledon del 2014: allora Sharapova vinse nettamente, ma a sorpresa per 6-4 6-1, una batosta evidentemente mal digerita dalla Williams.

Si parla della sua forza, del suo servizio, della sua testa e di quanto il suo gioco si adatti al mio. Ma per me, la vera risposta era lì, in quello spogliatoio, dove io mi stavo cambiando e lei stava piangendo. Piangeva e piangeva. Me ne andai il prima possibile, ma lei sapeva che ero lì. Erano singhozzi gutturali, quelli per i quali ti serve respirare profondamente, del tipo che ti fanno davvero paura. Penso che Serena mi abbia odiato per essere stata la ragazza magra che l’aveva battuta, contro ogni pronostico, a Wimbledon. “

Sorgente: Sharapova: “Quella volta che Serena Williams pianse negli spogliatoi” – Tennis – Eurosport

Leave a Reply

Your email address will not be published.