Il docente non è stato confermato dalla Curia del capoluogo barbaricino per i suoi insegnamenti ritenuti non adatti agli studenti delle medie.

 

Ha consigliato libri che parlavano di amore, sesso e problemi dell’adolescenza, giudicati troppo espliciti e non adatti ai ragazzi e, per questo, ha perso la cattedra di professore di religione. È successo in Sardegna, al professore Giovanni Siotto, docente non di ruolo in quattro scuole medie di Nuoro. La Curia del capoluogo barbaricino, da cui dipendono le nomine per l’insegnamento della religione, non gli avrebbe rinnovato l’incarico che Siotto manteneva da un anno.

Lo scontro è iniziato nel febbraio scorso, quando il professore ha suggerito agli studenti due libri da leggere: “Ho 12 anni e faccio la cubista mi chiamano Principessa” e “Facciamolo a skuola”, testi destinati a un pubblico giovane e incentrati sull’amore, il sesso e i disagi tipici dell’adolescenza, entrambi scritti da Marida Lombardo Pijola. Ma che hanno fatto storcere il naso ad alcuni genitori che si sono lamentati con i dirigenti scolastici dei quattro istituti dove Siotto insegnava.
Siotto ha risposto difendendo i suoi metodi educativi e gli argomenti affrontati in aula: “Non ho mai parlato di sesso in classe. Ho consigliato l’acquisto dei testi e di leggerli in famiglia con mamma e babbo, senza obbligare nessuno”. 

Nuoro, la Curia 'caccia' il prof di religione che aveva parlato di sesso

Accanto alle lamentele, tuttavia, il docente di 32 anni ha potuto contare sul sostegno di un gruppo di mamme che lo hanno sostenuto sui social network e che nei giorni scorsi ha incontrato, ricevendo molta solidarietà.
Il prossimo passo ora potrebbe essere una querela per calunnia e diffamazione contro la Curia: “Mi viene contestato di non essere in grado di gestire la disciplina, ma io uso altre metodologie didattiche e non l’autoritarismo”.

Di parere opposto il vescovo di Nuoro, Mosè Marcia, che ha difeso la decisione della corte ecclesiastica, dichiarando: “Il professore ha sbagliato mestiere”. Ma Siotto ribatte: “Si è espresso senza conoscere i fatti. Un pastore d’anime non può esporsi senza sapere”.

Sorgente: Nuoro, la Curia ‘caccia’ il prof di religione che aveva parlato di sesso – Repubblica.it

Leave a Reply

Your email address will not be published.