Centinaia di militari a protezione degli obiettivi sensibili. Falso allarme su aereo British Airwaysad aeroportoParigi

Il 18enne arrestato per l’attentato di Londra sarebbe un rifugiato siriano affidato alla coppia di anziani benefattori, Penelope e Ronald Jones, residenti a Sunbury-on-Thames, nel Surrey. E’ quanto si legge sul Mirror online, che ha raccolto le testimonianze dei loro vicini. Il giovane era stato fermato dalla polizia due settimane fa ma poi rilasciato. I vicini dei Jones affermano che oltre a lui c’era ospite un secondo giovane siriano, “molto silenzioso”.

La polizia ha arrestato un secondo sospetto, dell’età di 21 anni, in relazione all’attacco alla stazione della metro londinese di Parsons Green. Lo ha annunciato Scotland Yard, precisando che l’arresto si è verificato nel sud della città, a Hounslow, ieri poco prima della mezzanotte locale. Lo scrive la stampa britannica online.

E’ nel frattempo rientrato l’allarme che ha riguardato il volo della British Airways BA 0303 a destinazione di Londra Heathrow, bloccato all’aeroporto Charles de Gaulle di Parigi Roissy per i timori di una minaccia terroristica. Lo riferiscono i media francesi.

 

Bilancio feriti indicato a 30, ma solo 3 in ospedale – E’ stato confermato ufficialmente a 30 il numero delle persone rimaste ferite o contuse nell’attentato di Parsons Green sulla metropolitana di Londra. Lo riporta la Bbc, rilevando tuttavia solo tre di loro risultano ancora ricoverate, presso il Chelsea and Westminster Hospital, non lontano dalla stazione coinvolta. Nessuno, come fanno sapere i medici, é in pericolo o rischia lesioni permanenti. Secondo Amber Rudd, ministra dell’Interno britannica, 26 persone sono state interessate in totale dalla mezza esplosione dell’ordigno rudimentale collocato ieri su un vagone della District Line all’interno di un secchio vuoto da vernici racchiuso in una busta di plastica: in sostanza si sarebbe trattato solo di una sorta di fiammata, causata presumibilmente da qualche intoppo al meccanismo dell’aggeggio e da un innesco anticipato del timer.

Già centinaia i militari di pattuglia – Sono già centinaia i militari britannici dispiegati in queste ore a protezione di obiettivi sensibili nell’ambito dell’operazione Tempora, annunciata dalla premier Theresa May dopo l’attentato e parallelamente all’innalzamento del livello di allerta nazionale a ‘critico’, che presuppone minacce d’altri attacchi imminenti. Sono state così alleggerite le incombenze della polizia per dirottare un migliaio d’agenti nella caccia all’uomo di chi é sospettato di aver piazzato l’ordigno sul treno.

Sorgente: Attentato a Londra, Mirror: ’18enne arrestato è rifugiato siriano’. Arrestato un secondo sospettato – Europa – ANSA.it