egnatevi questo appuntamento in agenda: sabato 23 settembre, ore 14 in Piazza Castello, a Torino. Sarà qui infatti che si terrà la prima edizione della gara di rutti nazionale, una manifestazione goliardica che però ha (anche) un fine nobile: quello di raccogliere soldi che andranno devoluti in beneficenza.Si tratta di un evento che sta facendo molto discutere e in molti infatti si sono detti scandalizzati definendolo uno “spettacolo di maleducazione”.Merito dell’iniziativa è della pagina Facebook Lignorante (scritto proprio tutto attaccato). Come si legge dalla pagina dedicata all’evento: “Lignorante a due anni dalla Giornata Nazionale contro il Risvoltino torna con un nuovo evento. Questa volta in tema sempre ignorante i nostri amici organizzano una giornata a sorpresa nella quale incoroneranno il miglior rutto libero fatto all’aria aperta. La giuria sarà popolare e imparziale”. E ci tengono poi a precisare che “Non è un pesce d’aprile”. La gara sarà inoltre trasmessa in diretta Facebook e radiofonica.L’iscrizione è aperta a tutti e la giuria sceglierà prima i 10 finalisti, quindi il vincitore, che sarà decretato anche grazie ad una sorta di “applausometro” popolare. Gli organizzatori assicurano che non si tratta di uno scherzo e che forniranno maggiori informazioni poco prima dell’evento.

Sorgente: Gara nazionale di rutti: a Torino arriva la prima edizione – Radio 105