Il re dell’horror compie 70 anni, ma i festeggiamenti per il compleanno di Stephen King sono partiti con grande anticipo – in Italia con omaggi e tributi a Tempo di libri e al Salone del Libro di Torino – tanto da fare del 2017 l’anno kinghiano. E il bello deve ancora arrivare: il 21 novembre esce in Italia l’attesissimo Sleeping Beauties, il mistery scritto da King con il figlio minore Owen Philip di cui la Sperling&Kupfer, da tempo suo editore italiano, svela per i settant’anni la copertina, facendo la felicità dei fan. E’ da poco uscita nel nostro Paese anche la nuova edizione di IT realizzata per l’uscita del film omonimo con la regia di Andy Mischietti, che sarà nelle nostre sale il 19 ottobre. Ma prima, dal 29 settembre sarà disponibile su Netflix il film tratto da ‘Il gioco di Gerald’, proposto in una nuova edizione Pickwick. Su Netflix si potrà vedere dal 20 ottobre anche il film 1922, tratto da un racconto della raccolta ‘Notte buia, niente stelle’, tradotta da Wu Ming. Intanto domani Sky Cinema Max festeggia il maestro del brivido, a partire dal preserale, con quattro film: L’implacabile, Cell, Misery non deve morire e A good marriage.Un mondo quello creato da King che va oltre la produzione di un autore bestseller e fa di lui un caso editoriale e cinematografico. Con le sue storie, in più di quarant’anni lo scrittore e sceneggiatore ha venduto 500 milioni di copie in tutto il mondo, circa 13 milioni in Italia dove sono usciti 70 titoli, e ha conquistato e ispirato come nessun altro scrittore contemporaneo abbia mai fatto, i più grandi registi, da Stanley Kubrick a Brian De Palma, John Carpenter, David Cronenberg, Rob Reiner e Frank Darabont. Insignito per i “suoi meriti artistici” dal presidente Barack Obama della National Medal of Arts, Stephen King vive e lavora nel Maine con la moglie Tabitha. Nato a Portland il 21 settembre del 1947, è rimasto nella sua terra d’origine.Oltre ai film tratti dai suoi romanzi, capolavori come Shining, Stand by me, Le ali della libertà, Il miglio verde, sono seguitissime anche le sue serie TV e presto arriverà anche in Italia quella tratta da Mr Mercedes. Il re dell’horror, che ha esordito nel 1974 con Carrie, pubblicato in Italia da Sonzogno e ora nel catalogo Bompiani, ha avuto un enorme successo popolare tanto da diventare negli anni Ottanta una vera e propria star, ma è stato per lungo tempo sottostimato dalla critica letteraria. Questo non gli ha impedito di macinare record e continua a farlo. Il film tratto da ‘IT’ è stato all’esordio il numero uno al botteghino americano con 117 milioni di dollari di incasso e a quasi due settimane dall’uscita in Usa ha ottenuto quasi 400 milioni di incassi in tutto il mondo. In America è il secondo miglior esordio di film horror nella storia del cinema. Senza parlare del trailer che nelle prime 24 ore dalla messa in rete ha ottenuto 197 milioni di visualizzazioni globali. Autore prolifico, ha pubblicato un centinaio tra romanzi e racconti e sale l’attesa, dopo l’uscita in America il 26 settembre 2017, per l’arrivo di ‘Sleeping Beauties’ che in quasi 700 pagine ci fa entrare nel mondo di Dopping, un paese tranquillo, immerso in un magnifico paesaggio, dove arriva un’assassina dai poteri sovraumani che diffonde un’epidemia che fa addormentare le donne e chi cerca di svegliarle non vivrà abbastanza per raccontarlo. Il romanzo diventerà anche una serie tv di Anonymous Content e i King parteciperanno direttamente al progetto. Travolto da un’auto mentre camminava sul ciglio della strada, nel 1999, salvo per miracolo dopo una serie di interventi chirurgici, nella lunga convalescenza King aveva interrotto la sua proverbiale disciplina che lo portava a lavorare ininterrottamente quattro ore ogni mattina per scrivere ogni giorno 2500 parole. Nel 2002 aveva annunciato anche di voler smettere di pubblicare, ma non di scrivere. Il suo ultimo libro uscito in Italia è ‘Fine turno’, pubblicato da Sperling & Kupfer nel 2016 e le sorprese non sono ancora finite.

Sorgente: Stephen King, i 70 anni del re dell’horror – Libri – ANSA.it