Una scoperta decisamente particolare quella fatta da un team di archeologi del Guernsey Museum and Galleries: i ricercatori infatti hanno rinvenuto una tomba di una focena, un cetaceo simile ad un delfino, all’interno di un monastero medievale, più precisamente l’eremo monastico di Chapelle Dom Hue. La tomba era stata seppellita e posizionata con molta cura ed è stata ritrovata proprio sull’isola di Guernsey, nella Manica, tra Francia a Gran Bretagna.All’inizio i ricercatori pensavano di trovarsi di fronte ai resti di un essere umano ma dopo una ulteriore analisi sono giunti alla conclusione che si trattava di una focena: “Non ho mai visto niente di simile” ha affermato Philip De Jersey, che guidava il team di archeologi, “In 35 anni di attività è una delle cose più bizzarre che ho mai visto”. Non sembrano esserci spiegazioni soddisfacenti sul fatto del perché dei monaci abbiano seppellito un cetaceo in una tomba nel loro monastero.Due sono le ipotesi più accreditate: la prima riguarda una motivazione religiosa, probabilmente i monaci hanno svolto un rituale di sepoltura nel XIV secolo e questa tesi potrebbe trovare spiegazione nella struttura della tomba, molto curata per non avere nessun significato; la seconda ipotesi invece, più semplice, riguarda il fatto che i monaci avevano trovato (probabilmente spiaggiato per l’alta marea) il cetaceo e poi l’hanno mangiato, quindi ne hanno seppellito i resti. Nel Medioevo infatti animali come le focene erano considerati un cibo molto prelibato. Nel frattempo i resti della focena si trovano in laboratorio per ulteriori analisi, che riusciranno a dare qualche risposta in più su questo mistero.

Sorgente: Mistero su un’isola: trovata antica tomba di un cetaceo in un monastero – Radio 105