Philippe Croizon, nuotatore disabile francese, racconta la sua disavventura sui social: amputato a tutti e quattro gli arti, è stato bloccato sul treno da un controllore che gli ha chiesto il certificato di invalidità.

Nel 1994, quando aveva soltanto 26 anni, Philippe Croizon rimase fulminato mentre stava lavorando su un’antenna televisiva sulla sommità di un tetto, uno shock talmente forte che i medici furono costretti ad amputargli tutti e quattro gli arti per salvargli la vita.

Nonostante la tremenda ripercussione psicologica, Croizon fu impressionato da una ragazza capace di attraversare a nuoto il canale della Manica, e cominciò un duro regime di allenamenti che lo portò a ripetere la stessa impresa.

Sorgente: Controllore blocca nuotatore senza gambe e braccia: “Mi mostri il certificato di invalidità” – Nuoto – Eurosport