Corrado R., un signore di 55 anni residente a Mongrando, in provincia di Biella, ha dichiarato ai media locali di essere “incinto”. “Fino a cinque anni fa – ha raccontato l’uomo – conducevo una vita normalissima. Poi, a seguito di un fortissimo mal di pancia sono stato ricoverato al Pronto soccorso. Dopo aver sostenuto diversi esami, dall’ecografia alla Tac, ho scoperto di essere un ermafrodita, ovvero di avere due apparati genitali distinti”. Secondo Corrado, infatti, sarebbe stato un “ovulo impazzito” a produrre un’auto-ovulazione e a dare il via alla gravidanza.I medici, comunque, per ovvi motivi, sono molto scettici riguardo a quanto sostenuto dall’uomo, già padre di tre figli. L’ex primario di Ostetricia e Ginecologia dell’ospedale di Biella Roberto Jura, ad esempio, sì è mostrato piuttosto perplesso sul caso clinico di Corrado, che ha peraltro visitato personalmente alcuni mesi fa. “Ci sono casi di ‘mascolinizzazione’ nelle donne per disturbi alle ovaie o di ‘femminilizzazione’ negli uomini – ha spiegato il medico – ma una gravidanza, nella remota ipotesi che sia fattibile, sarebbe forse possibile solo fecondando un ovulo artificialmente per poi impiantarlo in un uomo che abbia una femminilizzazione dei tessuti pelvici”.Corrado resta però fermo sulle sue posizioni e ha ribadito più volte che la sua gravidanza è reale: “Vogliono farmi passare per un buffone. Da quando è uscita la notizia è in atto il tentativo di screditare tutto e tutti, compresi gli esiti degli esami e delle radiografie. Una vera vergogna, da denuncia”. A questo punto, solo il tempo potrà dire chi ha ragione: non resta che attendere 9 mesi.

Sorgente: “Mi sono auto-fecondato”: a Biella lo strano caso dell’uomo “incinto” – Radio 105