Sole senza pace. Dopo I sommovimenti dei giorni scorsi ha scatenato un’altra tempesta magnetica. L’origine è in un gigantesco ‘canyon’ che si è aperto nella parte più esterna dell’atmosfera solare e che si estende per un milione di chilometri. La tempesta in corso è fortunatamente di debole intensità ma già domani ne è attesa una più forte, che potrebbe causare blackout radio nelle regioni polari e problemi alle reti elettriche. “Quella in corso è una tempesta minore, di classe G1 nella scala da 1 a 5 che ne classifica l’intensità, ma domani ne è prevista una di classe G2”, ha detto all’ANSA il fisico solare Mauro Messerotti, dell’Osservatorio di Trieste dell’Istituto Nazionale di Astrofisica (Inaf), consigliere per il meteo spaziale della direzione scientifica dell’Inaf e dell’università di Trieste.La tempesta, ha proseguito, è stata innescata dall’arrivo di una raffica veloce di vento solare, ossia il flusso di particelle emesso dalla nostra stella, scagliata da un ‘canyon’ gigantesco che si è aperto nella regione più esterna dell’atmosfera del Sole, chiamata corona. La struttura, che appare come una grande macchia scura, si estende per circa un milione di chilometri a partire dal Polo Nord del Sole verso Sud ed è larga circa 200.000 chilometri. E’ stata fotografata dall’Osservatorio Sdo (Solar Dynamics Observatory) della Nasa e appare scura perché emette meno radiazioni

Sorgente: Tempesta magnetica sulla Terra, causata da enorme canyon sul Sole – Repubblica.it