Behind Blue Eyes.png

Il brano

Il brano è uno dei più celebri degli Who. Inizia con il solo cantato di Roger Daltrey su un arpeggio di chitarra acustica di Pete, al quale si aggiungono via via il basso e le varie armonizzazioni, facendo d’improvviso irrompere una grintosissima sezione rockeggiante, la quale introduce un secondo tema. Nel finale il tutto riconfluisce nella pacata atmosfera da “ballad”.

La stesura musicale in sezioni marcatamente contrapposte era un segno di riconoscimento nello stile compositivo di Pete Townshend al periodo, ad esempio in Tommy, con pezzi come Christmas e Go to the Mirror! Il riff di chitarra alla fine della sezione rockeggiante di Behind Blue Eyes compare anche nel brano Won’t Get Fooled Again, probabile sorta di trait d’union tra le due canzoni, dal momento che Who’s Next fu inizialmente inteso come una rock opera, nella stessa maniera del precedente Tommy e del successivo Quadrophenia.

Behind Blue Eyes come appare nel vinile originale del 1971 è la seconda versione incisa dalla band. La prima fu in seguito pubblicata come bonus track nell’edizione rimasterizzata, con Al Kooper all’organo hammond. Townshend ne registrò anche due versioni soliste, di cui una – il demo originale del brano – trovò posto nel suo album Scoop. Lo stesso brano, assieme ad una nuova versione della inclusiva di un’orchestra, figurano nel cofanetto The Lifehouse Chronicles.

Cover: Versione dei Limp Bizkit

VideoclipLa versione dei Limp Bizkit fu il singolo di lancio dell’album Results May Vary, insieme a Eat You Alive.

Il videoclip di Behind Blue Eyes è stato girato apposta per il film Gothika, del quale riprende la trama. Il video si apre mostrando Fred Durst (nel ruolo che sulla pellicola è di Robert Downey Jr.), il quale, inquadrato dalla vita in su, a petto nudo, inizia a cantare. È poi inquadrata una giovane donna (nel ruolo di Halle Berry), accanto a lui: anch’essa inizia a cantare e, alla fine, versa una lacrima.

La scena viene, poi, cambiata totalmente: la giovane è ora vestita con un camice bianco da dottoressa, mentre lui appare dentro a una cella, con addosso una divisa azzurra. Lei lo raggiunge dentro e i due iniziano a baciarsi. Nello stesso istante cade dalle mani di lei un blocco, sulla cui prima pagina è scritto Gothika. Quando, poi, i due si allontanano, le parti si sono invertite: lui è ora il medico (ed infatti si china a raccogliere il blocco), lei la carcerata. Il cantante, dunque, esce dalla cella e inizia ad incamminarsi verso l’uscita; intanto, guarda dietro di sé, mentre lei inizia a correre fino ad una porta a vetri chiusa. Poiché non può più raggiungerlo, si accascia e inizia a disperarsi, mentre lui la guarda con dispiacere, ma alla fine se ne va.