Franchise vincente non si cambia, ma si allarga: la rivisitazione del detto calza a pennello con il piano della Sony, che, stando a quanto riporta Deadline, vorrebbe trasformare Men in Black in una vera e propria saga. I suoi tre film, usciti rispettivamente nel 1997, 2002 e 2012 con protagonisti Will Smith e Tommy Lee Jones, detemgomno i record di maggior successo commerciale di pellicole di fantascineza 8senza supereroi).Stando a Deadline, la Sony – che sta pianificando anche il reboot delle Charlie’s Angels – avrebbe deciso di dare priorità alla realizzazione di un film, un po’ remake, un po’ spin-off, di Men in Black. In questa pellicola, ci saranno dei protagonisti diversi da Smith e Lee Jones, due nuovi personaggi che agiranno nello stesso mondo dei due agenti storici, ma la lotta alle minacce aliene sarà su scala globale.Il film dovrebbe uscire il 17 maggio 2019 e la sceneggiatura è stata (già) scritta da Matt Holloway e Art Marcum (Iron Man, Transformers L’ultimo cavaliere, che di fatto è l’inizio di una nuova trilogia), mentre tra i produttori esecutivi dobvrebbe esserci nientepopodimeno di Steven Spielberg.Mancano solo il cast e il regista, anche se la major sta già pensando a chi selezionare per far partire la saga. Oltre allo spin-off, infatti, la Sony ha progettato di trasformare il franchise in un vero e proprio universo cinematografico, alla maniera di Jurassic World – che prende spunto dall’originale Jurassic Park, allargandone la visione.La produzione del capitolo spin-off non avrebbe comunque fatto naufragare l’idea – contestatissima dai fan – di creare un cross over 21 Jump Street/Men in Black, con i personaggi interpretati da Jonah Hill e Channing Tatum che entrano a far parte dell’MIB, ma la priorità della Sonmy, appunto, è sul film scritto da Holloway e Marcum.

Sorgente: Men in Black: prima lo spin-off, poi una saga – Tvzap