Un gol del capitano al 94′ regala la qualificazione mondiale all’Inghilterra, che pur senza vincere sarebbe andata comunque in Russia per via del successo della Scozia sulla Slovacchia.

Una brutta Inghilterra festeggia comunque, e lo fa grazie al sigillo del solito Harry Kane: l’attaccante del Tottenham segna il gol partita al 94′ contro la Slovenia, quando la qualificazione per gli inglesi era già in tasca grazie al contemporaneo risultato di Glasgow. La vittoria della Scozia sulla Slovacchia stava infatti regalando agli inglesi la qualificazione aritmetica, ma è stato proprio Kane, con la fascia di capitano sul braccio, a voler imprimere il suo sigillo sulla partita e sulla qualificazione, al termine di un match povero di spunti. Una deviazione sottoporta al 94′ su assist di Walker, per il 42esimo gol nell’anno solare 2017, e per certificare la sesta qualificazione consecutiva ai Mondiali per la nazionale dei tre leoni: da Francia 1998, gli inglesi non hanno mai saltato un’edizione, partecipando dunque a Corea e Giappone 2002, Germania 2006, Sudafrica 2010 e Brasile 2014. Ora l’orizzonte è chiaro: Russia 2018. Cammino netto per gli inglesi che, in nove partite di qualificazione, hanno collezionato 7 vittorie e 2 pareggi, meritandosi la qualificazione con un turno di anticipo, pur senza mai convincere sotto il piano del gioco. E, sotto questo aspetto, la giovane nazionale di Southgate è attesa ad un salto di qualità.

England's midfielder Raheem Sterling (R) shoots but doesn't score during the FIFA World Cup 2018 qualification football match between England and Slovenia at Wembley Stadium in London on October 5, 2017.

England’s midfielder Raheem Sterling (R) shoots but doesn’t score during the FIFA World Cup 2018 qualification football match between England and Slovenia at Wembley Stadium in London on October 5, 2017.Getty Images

La cronaca del match

Gli inglesi, che cercano tre punti per la qualificazione ai Mondiali, scelgono di sfondare sulla destra e spesso ci riescono: Rashford mette in costante difficoltà Struna, che non lo prende mai, senza però creare enormi pericoli almeno in partenza. Tanto che il primo vero brivido lo corre l’Inghilterra quando Hart, lanciato in uscita, prende un po’ la palla ed un po’ il piede di Ilicic, salvandosi da un possibile rigore. Al 14’ Kane, capitano di serata, prova un destro che si rivela telefonato per Oblak. Al 20’ Ilicic trova l’inserimento di Bezjak a centro area, ma quest’ultimo cicca l’impatto con il pallone. Al 26’ Oblak a mano aperta devia in corner il tentativo di destro di Henderson. Succede poco altro nel primo tempo. Nella ripresa è di nuovo la Slovenia a rendersi pericolosa per prima: su un cross di Ilicic, Jokic arriva sul secondo palo a colpire di testa e protesta per un fallo di mano di Walker che ammortizza il pallone tra le braccia di Hart. Poi cresce l’Inghilterra che si costruisce tre occasioni importanti: al 63’ Rashford, servito da Sterling a tu per tu con Oblak, sceglie un pallonetto morbido e permette a Rotman di salvare in tempo. Tre minuti dopo, al 66’, Cesar si rende protagonista di un salvataggio ai limiti dell’impossibile sul sinistro a botta sicura di Sterlin mentre al 69’ Kane ciabatta di sinistro da ottima posizione. All’84’ Joe Hart è provvidenziale in uscita su Matavz, lanciato da un grandissimo Ilicic, e poi a dire di no anche a Struna, nonostante fosse già a gioco fermo. Al 94′ Harry Kane regala la qualificazione all’Inghilterra con il gol partita: deviazione sottoporta su cross di Walker e gol dell’1-0.

La statistica chiave

42- Sono i gol segnati da Harry Kane nell’anno solare 2017.

Il tweet

Il migliore in campo

Harry KANE – Alla prima da capitano a Wembley si regala una notte da sogno con il gol decisivo e la qualificazione ai Mondiali.

Il peggiore in campo

Aljaz STRUNA – Rashford parte forte e lo salta in ogni maniera ed in ogni azione. Non gli prende mai le misure ma per sua fortuna il talento inglese non è in una serata particolarmente concreta.

Il tabellino

Inghilterra (4-2-3-1): Hart; Walker, Stones, Cahill, Bertrand; Dier, Henderson; Rashford, Sterling (dall’85’ Keane), Oxlade-Chamberlain (dal 64’ Lingard); Kane. All. Southgate

Slovenia (4-4-1-1): Oblak; Struna, Mevlja, Cesar, Jokic; Bezjak (dal 72’ Repas), Khrin, Rotman (dal 79’ Matavz), Verbic; Ilicic; Sporar (dal 55’ Birsa). All. Katanec

Arbitro: Felix Zwayer

Ammoniti: Khrin, Stones, Mevlja, Rotman

Gol: Kane al 94′

Sorgente: La notte di Kane: a Wembley regala vittoria e qualificazione ai Mondiali, Slovenia ko al 94′ – Qualificazioni Mondiali Europa 2018 – Calcio – Eurosport