Si chiama Exhale ed è un vero e proprio lampadario vivente. Mentre illumina gli ambienti chiusi, purifica anche l’aria e lo fa grazie alle sue 70 foglie biologiche sintetiche, create dall’ingegnere biotecnologo Julian Melchiorri.Le foglie riproducono il processo della fotosintesi clorofilliana, ripulendo così l’aria. Il materiale da cui è composto è materiale biologico fatto da proteine ​​di seta e cloroplast. Il suo design è elegante e questo permette di installarlo ovunque, in qualsiasi tipologia di ambiente. Bello da vedere e molto utile, potrebbe cambiare le nostre abitudini in fatto di purificazione degli ambienti!

Sorgente: Ecco il primo lampadario vivente! – Radio 105