E’ morto questa mattina a Roma il celebre giornalista sportivo e conduttore televisivo, noto tra le altre cose, per l’ideazione e la conduzione del programma televisivo “Il Processo del Lunedì”. Avrebbe compiuto 87 anni tra poco più di un mese.Ha fatto in tempo a vedere la svolta tecnologica nel calcio e i primi passi della VAR, Aldo Biscardi che della moviola in campo aveva fatto un vero e proprio tormentone nel suo salotto televisivo che ogni lunedì, immancabilmente, analizzava e sviscerava i fatti della domenica di calcio.

Questa piccola consolazione non cancella però la tristezza per la perdita di uno dei giornalisti sportivi più celebri del panorama televisivo nazionale. Ricoverato da qualche settimana al Policlinico Gemelli di Roma, il popolare conduttore ed ideatore del Processo del Lunedì è morto stamattina nella capitale. Avrebbe compiuto 87 anni tra poco più di un mese.Il padre del Processo e della moviola in campoNato a Larino, provincia di Campobasso il 26 novembre 1930, Biscardi dopo aver fatto il cronista della carta stampata e l’inviato speciale negli anni 50’, 60’ e ’70 per Paese Sera, il Mattino ed altre testate nazionali entra in Rai nel 1979 come caporedattore e un anno dopo inventa il primo talk show sul calcio, il “Processo del Lunedì”, di cui divenne anche conduttore nel 1983, moltiplicandone esponenzialmente il successo. Resta in Rai fino al 1993 quando dopo una feroce polemica trasloca a Tele +, cambiando il nome del celebre programma ne Il Processo di Biscardi, che trasferì poi, sempre con la stessa fortunata formula su altre emittenti, da Telemontecarlo, a LA7 fino a 7 Gold. Nel 2015 aveva lasciato la sua `creatura´ – che vanta il record di longevità, certificata dal Guinness dei primati, che già nel 2013 ne aveva riconosciuto 33 edizioni consecutive con lo stesso conduttore – ai figli, che hanno ereditato il marchio.Celebre per i suoi strafalcioni (sgub, Denghiu, solo alcuni delle parole ‘storpiate’ e diventate celebri nel linguaggio comune degli appassionati di calcio), i suoi tormentoni (dal televoto alle bombe di mercato), le sue battaglie (una su tutti, la convocazione di Baggio al mondiale 2002) e per i suoi battibecchi con Maurizio Mosca e gli altri ospiti storici del suo Processo: Biscardi ha sdoganato il bar sport nella TV italiana ed era stato il padre del moviolone, col quale analizzava i casi più contestati della domenica. Convinto sostenitore dell’aiuto tecnologico per gli arbitri, Biscardi ha fatto in tempo a vedere la sua creatura in Serie A.

Sorgente: Il mondo del calcio piange Aldo Biscardi, inventò il “Processo del Lunedì” – Serie A 2017-2018 – Calcio – Eurosport