Le querele pronte non sarebbero per Greg Paltrinieri, verso il quale comunque resta l’attacco sulla questione dell’atteggiamento da prezzolato; Federica Pellegrini ce l’ha con Tommaso Morini, figlio del Moro e reo di essersi lasciato andare su Facebook a commenti sessisti e poco delicati e che sempre a mezzo social si è scusato con Giunta e Fede. La Procura Federale intanto apre un’indagine.

 

La querelle che sta infiammando i social media e che inaspettatamente sta coinvolgendo tutto il nuoto d’elite italiano sembra prendere una direzione precisa. Dopo il putiferio scatenatosi nei giorni scorsi, pian piano si capisce, ovviamente sempre a suon di tweet e di post su Instagram, quali siano le reali forze (dei social media) scese in campo.

Un breve riepilogo: Pellegrini contro Morini sr., poi le successive repliche

In principio fu la votazione per il miglior allenatore dell’anno: il premio è stato assegnato a Stefano Morini, tecnico di Gregorio Paltrinieri e Gabriele Detti (nonché zio di quest’ultimo).

Il chiarimento: resta l’attacco a Greg, ma la querela è per il figlio di Morini

A fare un po’ di chiarezza ci pensa Selvaggia Lucarelli, che fa lo screenshot di un post condiviso dal figlio di Stefano Morini, Tommaso, corredato da un commento di cattivo gusto che fa riferimento alla presunta relazione tra la Pellegrini e lo stesso Giunta. Ritwittando la Lucarelli, di fatto Federica conferma la tesi secondo cui le querele sarebbero proprio per Tommaso Morini.

Il post in realtà è stato cancellato da Morini jr., che poi però ha rincarato la dose andandoci altrettanto pesante…

E intanto Federica, che divide sempre l’opinione pubblica, nel famoso post di Instagram sulle spalle forti è stata tanto riempita di insulti, quanto confortata dai suoi tifosi. E a questi ultimi lei manda un ringraziamento.

Dunque è rientrata l’ipotesi di querela per Gregorio Paltrinieri, anche se l’attacco nei suoi confronti resta, perché quando accusava il suo ipotetico interlocutore di essere prezzolato dalla federazione e diceva che “Certo quando vieni stipendiato di brutto da qualcuno sei obbligato a dire certe cose… #madicosastiamoparlando” se la stava prendendo ovviamente con lui…

Interpellato anche Detti, che si chiama fuori dalla questione, mentre Morini sr. tace

Come riporta la Gazzetta dello Sport, anche Gabriele Detti si ritrova involontariamente travolto dalla vicenda, anche se in maniera indiretta, e preferisce evitare di scagliarsi nella bufera.

” Non voglio fare da paciere, ma tutti noi della nazionale dobbiamo rispettarci e rimanere uniti. E poi siamo grandi e vaccinati, per dire certe cose. Queste polemiche per un premio mi sembrano esagerate, si cerca il pelo nell’uovo. Io sono per vivere tutto questo con più leggerezza. I due allenatori sono grandissimi, ci metto anche Minotti e Antonelli, e dovremmo essere contenti per i 3 ori. A Budapest abbiamo fatto qualcosa di importantissimo. Spero che i rapporti dentro la nazionale non vengano minati, adesso. Con chi mi schiero? Non vorrei essere strumentalizzato, e poi io – rispetto a Paltrinieri – sono anche nipote del Moro, è diverso per me.”

E in tutto questo Moro che fa? Tace, anche perché tra lui e la Pellegrini c’è un vecchio trascorso non proprio piacevole: lui la allenò, ma solo per pochi mesi, dopo la scomparsa di Castagnetti. Lei poi lo licenziò dicendo:

” Non posso lavorare con chi non regge le pressioni. […] Moro è una bellissima persona, ma dopo un anno sta emergendo l’incompatibilità di carattere. Pensavo che all’inizio fosse dovuta alla mancanza di Alberto, ora è difficile recuperare questo rapporto.”

E quindi Morini padre, per il momento, non ha ancora commentato: qualsiasi sua frase, attualmente, potrebbe provocare reazioni imprevedibili da parte di chiunque.

Le scuse da parte di Morini jr.

Infine, dopo tutto questo polverone, arrivano le scuse da parte di Tommaso Morini, che ammette di aver perso la testa in un momento di rabbia.

La Fin apre un’inchiesta

Il botta e risposta attraverso i social network tra Federica Pellegrini e Gregorio Paltrinieri ha anche richiamato l’attenzione della Federnuoto e del presidente Paolo Barelli. Il numero uno della FIN con una nota ha annunciato l’apertura di un’inchiesta e richiamato all’ordine tutti i tesserati…

” In merito alla polemica sul premio ‘Allenatore dell’Anno 2017’ che coinvolge tesserati e no, diventando oggetto di interventi di ogni genere sui mezzi di comunicazione ma in modo particolare sui social network, il Presidente Paolo Barelli comunica che la Procura Federale ha aperto un’indagine acquisendo tutti gli atti disponibili per valutare eventuali responsabilità di tesserati relative ad una vicenda che lede l’immagine del nuoto, dei suoi atleti, dei suoi dirigenti e dei suoi tecnici. Dispiace che all’origine di tutta questa incredibile vicenda sia un premio, promosso dalla Federazione Italiana Nuoto, che da anni viene attribuito sulla base di voti espressi da una giuria indipendente, nella quale figura una larghissima maggioranza di giornalisti delle più importanti testate nazionali. Il Presidente Paolo Barelli invita tutti i tesserati ad astenersi da ogni ulteriore intervento in materia, specie quando di chiara natura offensiva che ha già generato una escalation di volgarità incontrollate. Su questo aspetto il Presidente Barelli richiama l’impegno di tutti, e soprattutto da parte di quei campioni che ci entusiasmano con le loro vittorie e costituiscono, mai dovrebbero dimenticarlo, modelli per molti ragazze e ragazzi. “

Sorgente: Caso Pellegrini-Morini junior: il figlio del tecnico si scusa, la Federnuoto apre un’indagine – Nuoto – Eurosport