Assolutamente chiarificatrice del pensiero di Asia Argento, l’immagine che l’attrice ha postato sul suo account Instagram: un dito medio per tutti “quegli italiani – ripeto: italiani, che accusano di essermi cercata la violenza subita da ragazza perché non sono scappata e perché non ho denunciato prima”.Asia Argento si rivolge a tutti coloro che a seguito della denuncia delle molestie subite da Weinstein, produttore hollywoodiano travolto da uno scandalo internazionale, l’hanno accusata di aver “parlato in ritardo”. Soltanto ieri il senatore Vincenzo D’Anna aveva definito Asia Argento “ipocrita”.”Se questo era veramente un molestatore seriale – aveva detto – avrebbe dovuto ricevere a suo tempo due schiaffi in faccia. L’Argento invece si è tenuta le sue cortesie, ha girato i film, probabilmente sarà stata scelta fra altre concorrenti, adesso cosa vuole? Pretende di riacquistare una verginità morale? Sarebbe bastato uno schiaffo. Lo denunciava prima, avrebbe evitato a tante altre di subire molestie”.”È colpa di persone come voi se le donne hanno paura di raccontare la verità”, prosegue la figlia di Dario Argento nella didascalia della foto. “Dal resto del mondo ricevo solo parole di solidarietà e conforto, nel mio paese vengo chiamata troia. Vergognatevi, tutti. Siete dei mostri”.

Sorgente: Asia Argento ha un messaggio per tutti “quegli italiani” che l’accusano di non aver denunciato prima la violenza subita