Continua nel segno del disappunto e della frustrazione il weekend del fuoriclasse pesarese a Motegi che ha girato oltre 2″ più lento del poleman Zarco con la Yamaha clienti 2016. Per il Dottore, oltre a risultati non all’altezza della sua fama, anche una scivolata nelle FP4 per fortuna senza conseguenze in una curva a destra, una caduta che non ha sforzato la gamba fratturata 6 settimane fa.

Non è stato affatto un sabato semplice per Valentino Rossi quello di Motegi. Già perché mentre Johan Zarco con la Yamaha 2016 scatterà dalla pole position (per la seconda volta in carriera, la prima volta era successo a giugno ad Assen, ndr) il Dottore con la M1 ufficiale sarà costretto a una gara tutta in salita e scatterà dalla 12esima casella in griglia. Sul bagnato, laddove negli scorsi anni spesso Rossi riusciva a fare la differenza e sfoderare alcune delle migliori performance, quest’anno il fuoriclasse pesarese non riesce proprio a spingere ed essere veloce e competitivo…

Il fatto che pure Viñales sia più in difficoltà di lui (lo spagnolo, ancora in corsa per il mondiale, scatterà addirittura dalla quinta fila in 14esima posizione) non può consolare Rossi che in mattinata ha fatto venire anche un bello spavento a tutto il pubblico quando si è steso alla curva 8 nel quarto turno di libere. Per fortuna Rossi nella scivolata è riuscito a preservare la funzionalità della gamba destra, quella fratturata 6 settimane fa in una caduta in allenamento con la moto da enduro. Valentino è caduto a bassa velocità, si è rialzato subito da solo ed è risalito prontamente in sella alla sua Yamaha riportandola al box.

Sorgente: VIDEO – Sabato da dimenticare per Valentino Rossi: 4a fila e una caduta senza conseguenze nelle FP4 – Gran Premio del Giappone 2017 – MotoGP – Eurosport