E’ tempo di dare i voti ai protagonisti del fantastico Gran Premio del Giappone, nuovo atto del mondiale della MotoGP 2017. Incredibile duello tra il Dovi e Marquez, con l’italiano che vince e rimane attaccato al treno mondiale. Buona gara di Petrucci, ancora a podio sotto l’acqua. Bene Iannone, al miglior risultato della stagione. Bocciati Viñales, Rossi e Pedrosa.

Andrea DOVIZIOSO 10 e lode: Risultato che vale tanto, tantissimo, per il titolo e per se stesso. C’erano tanti dubbi sul fatto che questo mondiale fosse ancora aperto. La risposta l’ha data il Dovi con la gara forse migliore della carriera. Una corsa accorta, difficile, combattuta dal primo all’ultimo giro fantastico. 11 punti possono essere tantissimi, ma ormai non ci sono più limiti. Ragazzi: battere Marquez per ben due volte in volata all’ultima curva, non è certamente roba da tutti. Forza Dovi!

Marc MARQUEZ 10: Un duello si fa naturalmente in due, e se lo ricorderemo per sempre è anche per merito di un fenomenale Marc Marquez. E’ lo sconfitto di oggi, ma mette sempre in mostra di che pasta è fatto, fa capire al mondo intero che razza di fenomeno è. In tutte le condizioni è competitivo, riesce a guidare la moto come nessuno. Solo lui poteva stare in piedi dopo quell’erroraccio nella tornata finale, solo lui poteva provarci in quel modo all’ultima chicane. Arriva secondo, ma è ancora davanti nel mondiale. Tanto di cappello ad un alieno venuto sulla terra per dominare questo sport anche per i prossimi anni. Ricordiamo che è l’unica Honda nei 10, lui può fare cose che gli altri si sognano.

Danilo PETRUCCI 9: Per la prima volta arriva a podio sotto l’acqua col sorriso sulle labbra. Oggi ci prova, ma ne aveva di meno dei due fenomeni. Paga la scelta di aver azzardato la extrasoft al posteriore.

Andrea IANNONE 8: Finalmente! La Suzuki torna competitiva in queste condizioni e Andrea ottiene il miglior risultato della stagione. Riesce anche a stare davanti al compagno di squadra.

Alex RINS 8: Attenzione ad Alex che, dopo un inizio di stagione condizionato dall’infortunio e da una moto poco performante, sta salendo di tono gara dopo gara. Questo ragazzo ha grandi qualità, deve solo metterle in mostra. Oggi sbaglia in partenza, perdendo tanto tempo, poi recupera alla grande.

Jorge LORENZO 6: Altra solita gara di Jorge, che parte a fionda e poi crolla. Stavolta però non molla e, dopo aver toccato il fondo, risale con un’ottima parte finale della corsa.

Johann ZARCO 7: Si conferma la migliore Yamaha in classifica, ma questa non è poi una notizia molto positiva. Ci prova a rimanere ai piedi del podio, ma cala tantissimo nel finale.

Maverick VIÑALES 5: Nel disastro di Motegi neanche lui si salva. Se la Yamaha 2017 faticava sull’asciutto, sul bagnato fatica ancora di più. Lui ci prova, ma oltre a combattere per la top ten non riesce a fare altro. Si rassegna a guardare da spettatore la lotta al mondiale.

Daniel PEDROSA 4: Non è una gara oscena come Misano, ma non siamo lontani. Certo, Marquez è l’unica Honda nei 10, segno che questa moto non è così competitiva in queste condizioni, ma lui sotto l’acqua semplicemente non ne ha per andare.

Valentino ROSSI 4: Peccato. Dopo un’eroica gara di Aragon, non va niente a Motegi. La Yamaha non è per nulla competitiva sotto l’acqua, e la caduta del Dottore mette a nudo tutti i problemi della versione 2017 della moto giapponese.

Cal CRUTCHLOW 3: Festival delle cadute per Cal, che finisce a terra per ben due volte. Un gran peccato, per un pilota che spesso sotto l’acqua ha fatto bene, ma che a Motegi in questo weekend non ci ha capito veramente nulla.

Sorgente: Le pagelle: Dovizioso monumentale, Marquez indomito. Iannone rinasce, luna nera Rossi – Gran Premio del Giappone 2017 – MotoGP – Eurosport