Per chi è stanco delle solite partite in tv. Per chi crede che lo sport sia molto più che una gara. Una tradizione, un’occasione per scoprire la cultura, lo stile di vita di un Paese. Così la gara sportiva può diventare una scusa non solo per viaggiare ma anche e soprattutto imparare qualcosa di nuovo. E non serve neppure andare tanto lontano, per trovare qualcosa di originale, di unico. Dalla Turchia all’Irlanda, passando per l’Italia, ci sono almeno cinque gare che andrebbero viste almeno una volta nella vita. Pronti a partire con noi?

1. In Turchia

Kirkpinar Oil wrestling. È uno sport nato nel periodo degli ottomani, quindi una delle gare sportive più antiche al mondo. L’appuntamento è a Edirne, ai confini con la Grecia: il Wrestling Oil Festival è un vero e proprio rito collettivo che coinvolge migliaia di lottatori, tutti in campo, fino all’ultimo che resta in piedi. Si inizia con la preghiera del venerdì poi pian piano il campo si svuota per l’ultima lotta, la finale, quella che decide a chi andranno la cintura d’oro e l’ammirazione di tutti i turchi.

2. In Italia

Calcio storico fiorentino. Il Calcio Storico, nato a Firenze nel XVI° secolo, è una combinazione di calcio, rugby e wrestling, disputato in costumi storici. Le 4 squadre dei 4 quartieri storici di Firenze si sfidano una contro l’altra, giocando le due semifinali e la finale per determinare il vincitore. Le quattro squadre sono: Santa Croce (blu), Santo Spirito (bianca), Santa Maria Novella (rossa) e San Giovanni (verde). Da vedere anche la splendida sfilata in abiti storici che arriva al luogo della gara, in Piazza Santa Croce.

3. In Birmania

Sepak Takraw. Potrebbe sembrare pallavolo se non per il fatto che non si possono usare le mani. C’è una palla, piccola in rattan che deve essere lanciata nel campo avversario, oltre la rete. Al posto delle mani si possono usare tutte le altre parti del corpo, quindi testa, busto e gambe. Per questo è uno sport spettacolare: a farla da padrone ci sono soprattutto le rovesciate e colpi di testa. Esistono i campionati internazionali di Sepak Takraw. La Asian Sepaktakraw Federation ha proposto al Cio di ammettere la disciplina ai Giochi olimpici del 2020.

4. In Irlanda

Hurling. Sport di origine celtica deve il suo nome all’hurley ovvero la mazza usata a colpire la palla. L’obiettivo è segnare più goal degli avversari: durante la partita, un’ora di gioco, si attacca e si difende. Il ritmo è molto veloce: un buon colpo può raggiungere i 150km/h e una distanza di 80 metri. Una curiosità: a differenza del calcio, una partita non può finire in pareggio. In caso di parità si rigiocherà l’incontro.

5. In Austria, Olanda e in Francia

Bossaball. Dal Brasile, dove si è iniziato a praticare questo sport nel 2004, fino alle spiagge e alle piazze d’Europa. Qui la componente acrobatica è evidente: si tratta di praticare un’attività che unisce pallavolo, calcio, ginnastica e capoeira. Tutto al ritmo di samba. Si gioca in squadre – 5 giocatori al massimo a seconda del torneo – in equilibrio sui materassi gonfiabili che formano il campo di gioco. In mezzo la rete, da superare a suon di bossanova.

Emozioni di guida, massima performance e stile sportivo: tutto questo è Stelvio, il primo Suv Alfa Romeo. Tre versioni: Stelvio Business, Stelvio Super e Stelvio Executive, per un unico stile, sportivo, al cento per cento Alfa Romeo. Le proporzioni di Stelvio esprimono compattezza, forza e dinamicità: 469 centimetri di lunghezza, 167 cm di altezza e 190 cm di larghezza. All’esterno, si caratterizza per la linea accattivante che nasce dal perfetto equilibrio tra tradizione, design e performance: è una vera e propria alchimia che appartiene alla storia del marchio. Oltre al suo stile distintivo e alla sua eccellente dinamica di guida, Alfa Romeo Stelvio mostra tutto il suo carattere con due nuovi propulsori che esaltano al meglio l’anima sportiva del SUV che, soprattutto sul percorso misto, restituisce sensazioni uniche anche al guidatore più esperto.
Per saperne di più: alfaromeo-stelvio Sorgente: 5 gare sportive da vedere almeno una volta nella vita

Leave a Reply

Your email address will not be published.