“Mi sono giunte strane voci, spero che non sia così” ha detto il leader di Forza Italia a chi gli aveva chiesto se si riconosca nei primi scatti di Toni Servillo, che lo interpreterà nel film “Loro”

Il leader di Forza Italia ed ex presidente del Consiglio Silvio Berlusconi teme che il film sulla sua persona che sta girando il regista Paolo Sorrentino possa tramutarsi in un attacco politico. Lo ha detto al Teatro Piccolo di Milano, durante la conferenza stampa con il presidente della Regione Lombardia Roberto Maroni, dedicata al referendum sull’autonomia della Regione. La reazione ai primi scatti “Mi sono giunte strane voci, spero che non sia così, ma sembra che sia un’aggressione politica nei miei confronti”, ha detto Berlusconi, a chi gli aveva chiesto se si riconosca nei primi scatti di Toni Servillo, che lo interpreterà nel film “Loro”, diretto dal regista premio Oscar per «La grande bellezza» Sorrentino interessato più all’uomo che al personaggio politico Dal canto suo, il regista ha raccontato alla BBC la complessità della sua nuova pellicola, sottolineando che il Berlusconi del suo lavoro non sarà sviscerato sotto un mero profilo politico: “Il mondo ha un’idea di Berlusconi come persona molto semplice, ma studiandolo ho capito che è molto più complicato. Vorrei provare a descrivere questo personaggio complesso. Sono interessato all’uomo che sta dietro il politico”. Non solo Silvio Oltre al “Berlusconi uomo”, Sorrentino ha detto di essere interessato a mettere in scena quelle “persone che stavano attorno a Berlusconi, che provavano a cambiare il corso della loro vita usandolo. Il film non è solo su Berlusconi”. – See more at:

Sorgente: Berlusconi sul nuovo film di Sorrentino: “Spero non sia un’aggressione politica” – Rai News

Leave a Reply

Your email address will not be published.