A tre giorni dal matrimonio con la bella Jill Cox, Tony Cairoli è volato a Valencia per svolgere una giornata di test in sella alla KTM RC16 MotoGP: “Ringrazio KTM per questo splendido regalo. Non capita tutti i giorni di guidare una MotoGP, mi sono precipitato a Valencia. Guidare la MotoGP è un piacere incredibile. La frenata è pazzesca, ma è tutto super”.

C’è chi dopo essersi sposato sceglie di andare in luna di miele con la propria amata e chi come Tony Cairoli tre giorni dopo il matrimonio molla l’amata sposa (la biondissima Jill Cox, ndr) e scende in pista per provare la KTM MotoGP. Per festeggiare il 9° titolo iridato nel mondiale motocross il 32enne fenomenale campione di Patti ha ricevuto dalla casa austriaca, la possibiità di provare la KTM RC16 e Cairoli, con l’inconfondibile 222 sul cupolino, questo pomeriggio è sceso in pista insieme a Mika Kallio macinando una serie di giri sul tracciato iberico e divertendosi molto come ha confidato al sito Corsedimoto.com…” KTM mi ha fatto un regalo bellissimo. Mi sono appena sposato con Jill ma visto che non capita tutti i giorni di guidare una MotoGP, mi sono precipitato a Valencia. Sono ancora emozionato…Guidare la MotoGP è un piacere incredibile. La frenata è pazzesca, ma è tutto super: potenza, accelerazione, maneggevolezza. Difficile trovare il limite, la moto è perfetta e c’è tanto grip in curva. Le differenze maggiori? Il cambio è al contrario rispetto alla mia KTM MXGP. E’ molto difficile prendere l’automatismo, però ho sbagliato solo un paio di volte la staccata. Direi che ho preso subito la mano… Sul rettilineo ho superato di poco i 300 km/h, per me che sono abituato a ben altre velocità questa è una cosa molto adrenalinica. “

Sorgente: Tony Cairoli, dall’altare al test in MotoGP con la KTM: “Che goduria sfrecciare ai 300 km/h” – MotoGP – Eurosport