Tragedia a Pensacola, negli Stati Uniti. Una 64enne di 150 kg si è seduta sulla cuginetta di 9 anni per punirla. Dopo 12 minuti di tortura la piccola è morta per arresto cardiaco.Veronica Green Posey, questo il nome della donna, è stata subito arrestata per omicidio, ma rilasciata poco dopo per aver pagato una cauzione di 125 mila dollari; i genitori della piccola vittima restano, invece, in carcere con l’accusa di negligenza.La storia ha davvero dell’incredibile.La piccola Dericka Lindsay, seduta su un divano, era molto agitata. Non riuscendo a calmarla, la cugina ha pensato bene di sedersi su di lei per punirla.Inizialmente la donna aveva provato colpendola con righelli e tubi d’acciaio, sempre e comunque metodi decisamente poco ortodossi, poi ha deciso di usare i suoi 150 kg per porre fine ai capricci, e purtroppo anche alla vita della piccola. Dopo 10 minuti la bimba ha cominciato a implorare pietà dicendo alla sua carnefice che non riusciva a respirare. La donna non ha voluto ascoltare le sue lamentele e così Dericka ha smesso di respirare.Inutile l’intervento dei soccorritori che l’hanno portata in ospedale. La piccola è morta per arresto cardiaco.La famiglia non è nuova ai servizi sociali. Per ora è in corso un’indagine sulla faccenda per poter far luce sugli eventi.

Sorgente: Donna di 150 kg schiaccia e uccide per punizione la cuginetta di 9 anni – Radio 105

Leave a Reply

Your email address will not be published.