Il tecnico toscano: “In certi momenti abbiamo sottovalutato il Genoa”. Il belga: “Difficile vincere qui, contro avversari che giocano ‘sporco’, ma andava chiusa prima”

A caldo parla anche Dries Mertens, eroe della serata: “Ho fatto tripletta, vorrei che mi fosse assegnato il terzo gol”, attacca. “Un po’ di sofferenza nel finale? Si, loro hanno fatto il 3-2 nel finale, con una squadra che ha giocatori di qualità in avanti. Non va bene, dovevamo chiudere la partita prima, ma i tre punti sono la cosa più importante – riflette Mertens -. Sono comunque molto contento di essere tornato in testa alla classifica, perché sapevamo che qui sarebbe stata una partita difficile. Loro giocano a uomo, giocano ‘sporco’, sono un avversario duro”. Il belga non segnava da 333 minuti: “Felice di aver ripreso a segnare, ma ancora più contento per i tre punti – chiude, prima di commentare il capolavoro compiuto per segnare il secondo gol -. Pensavo che Perin potesse uscire, invece non l’ha fatto, allora ho controllato e tirato. E’ andata bene”.

Sorgente: La Gazzetta dello Sport – Tutto il rosa della vita