Le intuizioni di Marotta e Paratici le stanno corteggiando tutti, da anni. Da Vidal e Pogba che hanno lasciato Torino negli anni scorsi fino a Alex Sandro e Dybala, prontamente blindati dalla Juventus dopo che il loro valore si è moltiplicato in poche stagioni: le pepite d’oro di Vinovo adesso non si toccano più, quantomeno non facilmente o senza offerte indecenti, come è stata quella di Mourinho proprio per Pogba un anno fa. E il prossimo? Se Dybala e Alex Sandro restano corteggiatissimi (Real Madrid per il primo, Chelsea ma anche i due club di Manchester per il secondo), ora iniziano a chiedere informazioni diverse società per Miralem Pjanic.

SONDAGGI INGLESI – Dalla Premier League, infatti, più di un top club ha avuto contatti diretti con l’entourage del centrocampista bosniaco, autentica operazione perfetta della Juventus un anno e mezzo fa quando fu preso per i 38 milioni della clausola rescissoria dalla Roma. Adesso il valore di Pjanic è ritenuto ben più alto, ha fatto bene durante la scorsa stagione ma quest’anno le sue prestazioni sono da salto di qualità: per la Juve, non vale meno di 60 milioni di euro. E ad oggi non c’è volontà di venderlo, nonostante la dirigenza si aspetti più di un assalto dalla Premier per la prossima estate. A Manchester cercano un giocatore così, ad esempio.

INTOCCABILE – La Juventus lo ritiene imprescindibile, lo ha già comunicato agli agenti di Miralem tanto da non essere necessaria neanche una pratica per il rinnovo del contratto (come è stato per Dybala, come sarà per Alex Sandro molto presto) per togliere ogni discorso. Pjanic è già felice così, accordo fino al 2021 e se ne potrà riparlare più avanti, di certo non c’è urgenza adesso. Ma occhio, perché il mercato attorno a Miralem si muoverà. Con la Juve che ha già alzato il suo muro.

Sorgente: Juve, dopo Alex Sandro e Dybala arriva l’assalto a Pjanic: il rinnovo non serve | Primapagina | Calciomercato.com

Leave a Reply

Your email address will not be published.