Subito un colpo di scena alla partenza del Gp del Messico, terz’ultimo appuntamento stagionale del Mondiale di F1. Il leader della classifica, Lewis Hamilton, e Sebastian Vettel si sono dovuti fermare ai box dopo il primo giro per le conseguenze di un contatto con altre vetture nelle concitate fasi dopo il via. In testa c’è Verstappen.Super pole di Sebastian Vettel nel Gp del Messico, terz’ultima gara del Mondiale di F1. Il tedesco della Ferrari ha bruciato Max Verstappen (Red Bull), mentre Lewis Hamilton si deve accontentare del terzo tempo, davanti al compagno di squadra Vallteri Bottas. Quindi tempo e terza fila per Kimi Raikkonen. Il pilota Ferrari ha fermato il tempo su un ottimo 1:16.488, staccando di 86 millesimi Verstappen e di 0:446 il campione del mondo Hamilton. Il compagno di squadra Bottas ha chiuso con un ritardo di o:470, mentre l’akltro ferrarista Raikkonen ha perso nei confronti di Vettel quasi otto decimi (+ 0:750). chiudono la top ten, Ocon (Force India), Ricciardo (Red Bull). Hilkenberg (Renault), Sainz (Renault) e Perez (Force India). Vettel non molla, Hamilton in 2/a fila – La cinquantesima pole in carriera arriva all’ultimo giro e per Sebastian Vettel è la ciliegina su un week end che comincia sotto i migliori auspici. Il tedesco della Ferrari si lascia alle spalle gli infortuni e la sfortuna che lo hanno perseguitato nelle ultime settimane e si prende una super pole nel Gran Premio del Messico, terz’ultima gara del Mondiale di F1. Un campionato che sembra ormai segnato (Hamilton ha 66 punti di vantaggio a tre gare dal termine) ma che il ferrarista è determinato a non lasciare andare così facilmente. Quando sembrava tutto pronto e scritto per il ragazzino terribile Max Verstappen (Red Bull), in predicato di diventare il più giovane poleman della storia della F1, Vettel ha messo a referto un gito impeccabile e velocissimo (1:16.488) che ritarderà i sogni di gloria del 20enne di Hasselt (più lento di 86 millesimi). Per mentre Lewis Hamilton, che domenica ha a disposizione il secondo match point mondiale, solo il terzo tempo (+446 millesimi), davanti al compagno di squadra Vallteri Bottas e all’altro ferrarista Kimi Raikkonen, staccato di ben sette decimi e mezzo da Vettel. Il polota finlandese avrà accanto Estaban Ocon (Force India), che a sua volta ha messo in fila Ricciardo (Red Bull). Hilkenberg (Renault), Sainz (Renault) e Perez (Force India). Con un ottimo 1:16.524, Verstappen (poi messo sotto investigazione per aver rallentato Bottas) si era aggiudicato la seconda sessione davanti alla Ferrari di Vettel in 1:16.870 e alla Mercedes di Hamilton, ma a la sorpresa (in negativo) è arrivata dalla doppia eliminazione delle Williams di Massa e Vandoorne. Out anche Hartley e Stroll. Nel Q1, invece, il miglior crono lo aveva stampato Hamilton in 1:17.518, poi Bottas, Verstappen e Vettel. Notte fonda per la Haas: eliminati sia Magnussen (fisicamente non al top) che Grosjean. Out anche Ericsson e Wehrlein (Sauber) oltre al già citato Gasly.

Sorgente: Formula 1: caos al via,Vettel e Hamilton subito ai box – F1 – ANSA.it