Molte donne cercano un partner che sia uguale al padre e altre lo cercano che sia esattamente l’opposto.

Il papà è la prima figura maschile che si ha come riferimento e influisce sulle nostre future scelte di vita.

Coloro che hanno avuto un padre che le ha trattate con gentilezza e rispetto, fortificando l’autostima, non hanno bisogno di cercare a tutti i costi l’approvazione maschile, e spesso finiscono per rimbalzare da un partner sbagliato all’altro. Invece, le donne che hanno avuto un padre freddo e distante, sanno relazionarsi agli uomini solo in questo modo.

Insomma la propria esperienza familiare influirà molto nella scelta dell’uomo con cui passare il resto della vita: si sceglierà inconsapevolmente un partner simile al padre o uno totalmente differente. Ma anche la figura materna è determinante: è considerata un filtro che, da un lato, valorizza la figura paterna, ma dall’altro la sminuisce allontanando l’idea di quell’uomo come ideale.

Il professor Fabrizio Quattrini, psicoterapeuta e presidente dell’Istituto italiano di sessuologia scientifica, ci spiega diverse tipologie paterne che, se non l’avete già trovato, vi aiuteranno a scoprire qual è il compagno più adatto per voi.

Il professore sottolinea l’importanza di superare il “complesso di Elettra” per trovare l’uomo giusto:

“A prescindere dal racconto mitologico, il complesso di Elettra rappresenta una risposta tutta al femminile del complesso Edipico freudiano tipicamente maschile. Jung definiva il complesso di Elettra come una forte invidia del pene maschile da parte della bambina piccola (3-6 anni) e di una forte competizione con la madre per il possesso di questo pene, rappresentato nell’espressione più complessa e simbolica dal padre. In una visione più romantica e spesso associata all’immaginario moderno femminile, il complesso di Elettra rappresenta per le donne il raggiungimento di un obiettivo: trovare l’uomo perfetto. Perfetto come il padre che si è cercato di raggiungere e che proprio perché ha donato insindacabilmente il proprio amore ha permesso alla figlia di illudersi, immaginare e sperare nell’esistenza del “principe azzurro”.

Ecco le diverse tipologie di padre, quale fa al caso vostro?

1.L’autoritario: è il padre padrone assorto principalmente nel lavoro. Vi impedisce la libera espressione, causando insicurezza e poca autostima di voi.

Il vostro uomo ideale deve amare il dialogo, saper ascoltare e non giudicare. È importante che si crei un rapporto paritario e simmetrico. Anche un uomo autorevole in grado di porsi come guida nei vostri confronti ma allo stesso tempo che sia aperto al confronto e capace di darvi sicurezza potrebbe essere perfetto.

2.L’amicone: è il padre che vi dà confidenza, spensieratezza e buonumore. Ideale quando si è piccole perché ve le concede tutte ma crescendo vi indirizza verso comportamenti superficiali e infantili.

Il vostro uomo ideale dev’essere concreto e pratico, in grado di prendersi delle responsabilità. Oppure ironico e “leggero”, a patto che siano ben chiari i ruoli della coppia: la donna non deve diventare la colonna portante, ritrovandosi a fare la madre e non la compagna.

3.Il disinteressato: è un uomo che costruisce rapporti frammentari con la figlia e causa paura, insicurezza e chiusura verso il mondo maschile.

L’uomo ideale è un compagno empatico, consapevole della propria emotività, che non ha paura a manifestarla e a mettersi in gioco con il cuore.

4. L’inimitabile: è il padre perfetto. Fa sorridere, protegge ed educa con tenerezza e collaborazione con la madre. Vi aiuta a diventare una donna sicura ed autonoma e a relazionarvi con serenità verso l’altro sesso, consapevoli di ciò che cercate in una storia.

L’uomo ideale deve essere in grado, come il padre, di trasmettervi stima di voi stesse, facendovi sentire importanti e speciali. Inoltre deve farvi sentire sensuali e desiderate.

Voi cosa ne pensate? Vostro padre appartiene ad una di queste categorie?

Sorgente: Dimmi che papà hai e ti diremo che uomo stai cercando… – Radio 105

Leave a Reply

Your email address will not be published.